Radiazione gamma dal centro galattico: solo pulsar
loading

Uno studio olandese sembra far cadere ogni speranza riguardo segnali di materia oscura provenienti dal centro della Via Lattea: la sorgente sembra essere data da pulsar al millisecondo


Fonte The Fermi-LAT GeV excess traces stellar mass in the Galactic bulge - Nature Astronomy (R. Bartels, E. Storm, C. Weniger and F. Calore)


Una particolare e misteriosa radiazione gamma, ampiamente diffusa, proveniente dal centro della Via Lattea e rilevata da Fermi potrebbe derivare stelle di neutroni in rapida rotazione. La radiazione rappresenta un mistero dalla prima decade del Duemila e a lungo ha illuso sul fatto che potrebbe trattarsi di auto-annichilazione di materia oscura. L'interpretazione più plausibile, tuttavia, riconduce a una popolazione di stelle di neutroni rapide in rotazione, le cosidette pulsar al millisecondo che finora erano sfuggite all'osservazione. La radiazione sembra provenire infatti da una regione ad alta densità stellare nel bulge galattico e la radiazione gamma sembra essere un ottimo tracciatore di questa massa presente.