Un quasar che si fa in quattro
loading

La lente gravitazionale che ha amplificato la luce di un distante quasar arrossato dalla polvere ha consentito di osservare l'oggetto in estremo dettaglio.


Fonte A highly magnified gravitationally lensed red quasar at z = 2.5 with significant flux anomaly: Uncovering a missing population - arXiv (E. Glikman, C. E. Rusu)


Il quasar quadruplo Un anomalo quasar è stato osservato tramite lente gravitazionale a metà 2018: si chiama W2M J104222.11+161415.3 ed è arrossato dalla polvere, ma l'anomalia è nel flusso osservato. L'oggetto è risultato dai dati delle survey WISE e 2MASS, in grado di "partorire" 40 quasar decisamente rossi. Tra questi, W2M J104222 è apparso più luminoso di qualsiasi altro quasar radio-quiet. Il quasar è stato splittato in quattro immagini dalla lente gravitazionale. Si trova a redshift 2.517 e ha una luminosità infrarossa corrispondente a 120 trilioni di luminosità solari, con l'arrossamento dovuto alla polvere presente. Potrebbe trattarsi di una ottima occasione per studiare un oggetto che si rende molto visibile ed estendere il discorso agli oggetti più deboli, anche se l'origine del flusso anomalo è ancora incerta.