Le mappe dell'acqua buona su Europa
loading

La NASA mappa la luna Europa scoprendo quali siano le zone meno colpite dalla radiazione gioviana e fino a quale profondità questa contaminazione sia determinante. Importanti indicazioni per le future


Fonte Preservation of potential biosignatures in the shallow subsurface of Europa - Nature Astronomy (T. A. Nordheim et al.)


L'acqua che sembra risalire dall'interno di Europa verso la superficie è a rischio contaminazione a causa della forte radiazione impressa da Giove, tanto da non sapere se eventuali campioni catturati possano essere rappresentativi di quanto esista sotto. Per le prossime missioni occorre quindi sapere i luoghi in cui la radiazione è più intensa e quanto andare in profondità per essere sicuri di ottenere campionamenti puliti. Gli studi in tal senso provengono dal JPL della NASA, soprattutto, interessata alle missioni future nel sistema Giove. Dai dati di Galieleo e Voyager 1 è risultato che la radiazione gioviana colpisce in modo diverso le diverse zone di Europa e che la radiazione più forte colpisce intorno all'equatore. In visione tridimensionale, lo stesso studio indica una misura tra 10 e 20 centimetri di profondità il livello da raggiungere nelle zone a maggior radiazione per ovviare alla contaminazione. Il livello scende a 1 centimetro per le zone meno irradiate. Grazie alla mappa ottenuta dalla NASA è ora possibile capire dove andare a campionare con maggior successo l'acqua in risalita di Europa soprattuto in vista del lancio di Europa Clipper, missione che prevede circa 45 flyby di Europa prevista per il 2022.