Dai laghi delle Ande a Marte
loading

Lo studio dei biomarcatori presenti in sedimenti lacustri può portare alla detection di forme di vita attuali ma anche alla comprensione di ambienti passati su mondi diversi dal nostro


Fonte Biomarkers and Metabolic Patterns in the Sediments of Evolving Glacial Lakes as a Proxy for Planetary Lake Exploration - Astrobiology (Víctor Parro et al.)


I laghi ghiacciati sulle Ande cilene sono un ottimo posto per testare strumenti che dovranno in seguito andare a sondare la possibile presenza di forme di vita in altri mondi e lo studio si rivela fondamentale per la comprensione dei biomarcatori da analizzare. Anche in assenza di vita attuale, i sedimenti possono comunque mantenere le tracce di una vita passata visto che umidità, temperatura, ossigeno e la presenza di metalli possono interferire con l'alterazione chimica e la decomposizione di microbi morti. I laghi delle Ande si prestano al meglio anche perché sono decisamente più esposti alla radiazione ultravioletta, il che può creare un link logico con altri pianeti.