La tensione cresce tra Hubble e Planck
loading

Osservazioni congiunte di Hubble e di Gaia consentono di ottenere una stima della costante di Hubble basata su Cefeidi pari a 73.5 km/s/MPc. I dati di Planck basati sulla radiazione di fondo la portan


Fonte Milky Way Cepheid Standards for Measuring Cosmic Distances and Application to Gaia DR2: Implications for the Hubble Constant - Astrophysical Journal (Adam G. Riess, Stefano Casertano et al.)


Hubble e Gaia per la misura della costante di Hubble Il gap tra i risultati basati sulle candele standard e quelli basati sulla radiazione cosmica di fondo si ampliano sempre di più e proprio in tale contesto arrivano a metà 2018 i dati di Hubble e Gaia che ottengono, congiuntamente, la stima più precisa mai ottenuta per il metodo delle candele standard. Da una "tensione" gli ultimi dati potrebbero aver portato a una totale incompatibilità dei dati relativi ai due diversi istanti ai quali le due misurazioni si riferisco. Due momenti diversi, è vero, ma le previsioni basate sulla radiazione cosmica di fondo e proiettate al nostro tempo sono del tutto errate rispetto alle misurazioni di Hubble e Gaia. L'incertezza sulla misurazione tramite Cefeidi è ora di appena il 2.2% e porta a una misura per la Costante di Hubble pari a 73.5 km/s/MPc, quindi ogni 3.3 milioni di anni luce di distanza da noi ogni galassia della fascia si sposta di 73.5 km/s più velocemente di quelle della fascia che la precede. I dati di Planck bloccherebbero invece la velocità a 67 km/s/MPc.