Marte, i resti di dune antiche raccontano l'atmosfera che fu
loading

Strutture a mezzaluna, simili a quelle trovate sulla Terra, sembrano fosse che restano dal processo di erosione di antiche dune. Uno studio che può dire molto sull'atmosfera marziana di miliardi di an


Fonte Dune Casts Preserved by Partial Burial: The First Identification of Ghost Dune Pits on Mars - Journal of Geophysical Research: Planets (Mackenzie D. Day et al.)


Mezzelune marziane, fossili di dune Come si può conoscere il vento soffiato su Marte miliardi di anni fa e quindi fare congetture sull'atmosfera marziana dei tempi andati? Guardando le dune, o meglio le buche lasciate dalle dune di un tempo. Si tratta quindi di "dune fantasma", solchi lasciati da dossi sabbiosi che oggi non ci sono più ma che hanno lasciato fango solido al loro posto. Si tratta di strutture ben note visto che anche la Terra ne presenta diverse, con la prima scoperta datata 2016 in Idaho, e proprio dal confronto con le impronte terrestri è possibile provvedere a deduzioni marziane. A fronte delle immagini presenti su Google Earth rigaurdo il nostro pianeta sono state ottenute immagini molto simili dagli orbiter marziani nella zona di Hellas basin e di Noctis Labyrinthus. Il lavoro non si basa sull'osservazione delle dune ma della loro ombra, per scoprire che non tutte le ombre provengono da una duna attuale. Dagli attuali "pozzi" lasciati dalle dune è possibile risalire, come detto, alle condizioni atmosferiche. Sono più di 480 i "pozzi" a Noctis Labyrinthus e più di 300 sono le strutture simili rinvenute a est di Hellas Planitia. Le strutture più interessanti sono fosse a mezzaluna, visto che indicano in maniera ben evidente la presenza di un vento in direzione dominante. Se si trattasse di pochi esemplari si potrebbe pensare a un caso, ma la presenza di queste mezzelune allineate lascia pensare a una probabilissima distesa di dune nel passato di Marte. Il periodo di formazione di queste strutture dovrebbe riportare all'inizio del periodo Amazzonico, circa 2 miliardi di anni fa. In mancanza di ulteriore sabbia, il vento ha finito con erodere totalmente le cime fino a scavare buche.