Sulla superficie di Europa tracce di oceano fossile
loading

Una simulazione del JPL mostra come la deformazione della crosta ghiacciata di Europa e degli strati interni possa far emergere in superficie il contenuto di acqua dell'oceano sotterraneo, in un proce


Fonte Band Formation and Ocean-Surface Interaction on Europa and Ganymede - Geophysical Research Letters (Samuel M. Howell et al.)


Animazione sul trasporto di acqua verso la superficie di Europa La deformazione della superficie ghiacciata di Europa potrebbe trasportare l'acqua dall'oceano sub-superficiale verso la superficie stessa, secondo una simulazione del JPL di metà 2018 centrata sulle bande della luna di Giove. Nell'animazione, nella parte inferiore è rappresentato l'oceano di Europa mentre la linea bianca rappresenta la superficie ghiacciata. Nel mezzo, i colori rosso, arancione e giallo rappresentano gli strati di ghiaccio in base alla rigidità decrescente. La profondità è espressa sull'asse verticale mentre quello orizzontale misura la distanza dal centro delle bande superficiali. La deformazione dovuta all'interazione con Giove fa sì che il caldo riesca a spaccare la superficie mentre il processo di ricreazione del ghiaccio va a scavare acqua dal fondo portandola in superficie. Il processo è molto lungo e così campionare l'oceano venuto in superficie oggi non significa studiare l'oceano sotterraneo di Europa per come oggi si presenta, ma studiarne le caratteristiche fossili, risalenti a un milioni di anni fa o anche più.