Le ombre ondulate delle lune sulle aurore
loading

Le immagini della sonda Juno, catturate dalla camera JIRAM, mostrano una interazione tra la gravità e la magnetosfera delle lune gioviane con il plasma che origina le aurore, dando vita a ombre molto


Fonte Juno observations of spot structures and a split tail in Io-induced aurorae on Jupiter - Science (A.Mura)


  Footprint di Io sull'aurora di Giove. Credit Juno   Insolita è l'ombra lasciata dalle lune di Giove sulle aurore polari del pianeta gigante. Le lune accompagnano il proprio transito sul disco con la proiezione della propria ombra, generando eclissi in miniatura note dai tempi di Galileo, tanto da essere ben previste tramite calcoli (anche sul nostro sito). Sulle aurore, le lune non proiettano una singola ombra: Io proietta una serie lunga e altalenante di zone ombreggianti mentre Ganimede proietta una doppia ombra. Il tutto ripreso dalla camera JIRAM a bordo della sonda Juno.  Le aurore di Giove sono caratterizzata da spot di luce appena al di fuori dell'ovale aurorale, spot (chiamati footprint) che dovrebbero derivare dalla precipitazione di plasma legata all'interazione con le lune più vicine. Le strutture che ne seguono somigliano una scia di vortici e seguono l'andamento della "scia di von Karaman" (idrodinamica) prodotta da un fluido che impatta su un corpo. Intorno allo spot principale sono presenti punti seconda.