Ryugu, bersaglio raggiunto
loading

La sonda Hayabusa2 raggiunge il suo asteroide, lo fotografa e si appresta alle manovre necessarie per prelevare un campione di materiale sub-superficiale e portarlo sulla Terra.


Fonte - - - (JAXA)


Asteroide Ryugu ripreso da Hayabusa2 La sonda Hayabusa 2 è giunta al suo obiettivo, posizionandosi a 20 chilometri dall'asteroide Ryugu, probabile residenza di composti organici e acqua in misura molto abbondante. I campioni che la sonda andrà a prelevare potranno quindi essere un ottimo materiale di studio per comprendere l'origine della vita. La sonda, grande come un frigorifero e alimentata da pannelli solari, atterrerà su Ryugu nei prossimi mesi prelevando campioni. In tutto la missione è costata 274 milioni di dollari per un lancio avvenuto a Dicembre 2014. Passerà 18 mesi con l'asteroide prima di dirigersi di nuovo verso Terra e rilasciare il campione a fine 2020. Il campione verrà ottenuto tramite una esplosione che verrà creata artificialmente, tale da scavare un cratere di pochi metri di diametro e di consentire la raccolta di materiale mai esposto alla radiazione e quindi "primitivo".