Una supernova dalla dubbia natura
loading

L'analisi della curva di luce di SN 2015ba mostra i segni di una stella progenitrice di massa enorme, ma il dato non è confortato dall'analisi spettrale


Fonte SN 2015ba: A type IIP supernova with a long plateau - arXiv (Raya Dastidar et al.)


Curva di luce di SN 2015ba   Alcune supernovae presentano curve di luce decisamente strane, come SN 2015ba, una supernova IIP con una lunga zona pianeggiante. Le supernovae di tipo II (SNII) vengono scisse in genere in due classi, quelle lineari (SNe IIL) che presentano un rapido calo dopo il raggiungimento del picco di luminosità, e le II-Plateau Supernovae (SNe IIP) che invece presentano una luminosità più duratura, tipicamente di 100 giorni.  Sebbene si concordi sul fatto che le SNe IIP originino da stelle che riescono a mantenere una massa superiore a tre masse solari prima della detonazione come core-collapse supernova (CCSNe), i dettagli sono poco compresi. SN 2015ba è stata scoperta il 28 novembre 2015 a 100 milioni di anni luce di distanza, nel bordo esterno di IC 1029, ed è stata osservata per diversi mesi. La fase di plateau di questa supernova è durata 123 giorni con magnitudine in banda V pari a -17.1 dopo 50 giorni rispetto all'esplosione. la produzione di un isotopo del Nickel (56Ni) è risultata decisamente più lenta rispetto alle supernovae della stessa categoria come SN 2004et. La temperatura è salita a 20.000 K per poi cadere a 6300 dopo 50 giorni e a 4800 nelle fasi successive. I modelli idrodinamici e analitici sono indicativi di una stella progenitrice molto massiccia, con massa prima dell'esplosione pari a 25 masse solari ma questa massa non è supportata dallo spettro della nebulosa creata, che ha mostrato insignificanti livelli di ossigeno. Questo potrebbe indicare un link non monotono tra ossigeno e ZAMS.