Onde atmosferiche a rallentare la rotazione di Venere
loading

Alcune simulazioni hanno introdotto la collisione tra le masse d'aria e le montagne venusiane giungendo a un rallentamento della velocità di rotazione del pianeta che può arrivare fino a due minuti. A


Fonte Atmospheric mountain wave generation on Venus and its influence on the solid planet's rotation rate - Nature Geoscience (T. Navarro et al.)


Le lunghezze dei giorni venusiani sono state misurate nel corso degli anni ottenendo valori differenti in seguito a processi sconosciuti e questo ha da sempre rappresentato un mistero: sono 243 giorni terrestri, ma la misurazione esatta varia con una media di sette minuti. L'atmosfera di Venere è invece molto più veloce (super-rotazione), impiegando soltanto quattro giorni a fare un giro. La variabilità potrebbe essere dovuta proprio alla circolazione atmosferica. Una teoria di Giugno 2018 ha preso origine da una onda lunga (10 mila chilometri) osservata nell'atmosfera venusiana, un'onda simile a quanto già visto sulla Terra e dovuta alla collisione di masse d'aria con le montagne. Sulla Terra onde simili vengono dissipate velocemente ma l'atmosfera di Venere è molto più spessa e le simulazioni hanno ricreato lo scenario aggiungendo qualcosa che finora non era mai stato aggiunto: le montagne. Il risultato della simulazione è stata la creazione di un'onda simile a quella osservata con un conseguente rallentamento della rotazione del pianeta nell'ordine dei due minuti. Le simulazioni non arrivano ai sette minuti osservati ma sono abbastanza per mostrare come queste onde possano avere un ruolo importante nella rotazione del pianeta.