Un getto da un TDE
loading

Per la prima volta è stato possibile osservare la formazione di un getto derivante da un evento di distruzione mareale stellare. La zona è la galassia Arp 299.


Fonte A dust-enshrouded tidal disruption event with a resolved radio jet in a galaxy merger - Science (S. Mattila, M. Pérez-Torres)


Spesso diventa difficile riuscire a distinguere una esplosione di supernova da una distruzione mareale di stella (TDE, Tidal Disruption Event) a opera di un buco nero supermassiccio e questo è stato il caso, ad esempio, di quanto accaduto nella galassia Arp 299 osservata in banda radio tramite Very Long Baseline Interferometry (VLBI). Proprio questi dati hanno consentito di osservare per la prima volta i getti creati dal buco nero e dal disco che viene a crearsi nel momento in cui la materia stellare va a precipitare verso il buco stesso. La zona di Arp 299 fa parte della "fabbrica delle supernovae", una zona di cielo che spesso regala morti stellari e nel 2005 è stata registrata una raffica di burst infrarossi seguita da un evento simile a luglio dello stesso anno, nella stessa posizione centrale. Le osservazioni multibanda di follow up hanno consentito di osservare una zona in espansione verso una direzione ben precisa, un getto vero e proprio con velocità pari a un quarto di quella della luce.  Evoluzione in banda radio del TDE in Arp 299