WASP-127b: il pianeta gonfio di metalli
loading

Uno degli esopianeti meno densi come WASP-127b ha evidenziato nel suo spettro la presenza di molteplici metalli, sotto gli occhi attenti del Gran Telescopio Canarias.


Fonte The GTC exoplanet transit spectroscopy survey. IX. Detection of haze, Na, K, and Li in the super-Neptune WASP-127b - Astronomy & Astrophysics (G. Chen et al.)


Uno degli esopianeti meno densi come WASP-127b ha evidenziato nel suo spettro la presenza di molteplici metalli, sotto gli occhi attenti del Gran Telescopio Canarias. Il pianeta è un gigante gassoso la cui atmosfera è parzialmente sgombra di nubi ed evidenzia, quindi, forti righe di metalli. Il raggio del pianeta è di 1.4 raggi gioviani mentre la massa è del 20%, un pianeta "gonfiato" in un modo molto raro nel campione esoplanetario a oggi noto. La sua orbita dura 4 giorni e la temperatura superficiale è di 1400 K.  I metalli sono principalmente alkalini con presenza di sodio, potassio e litio evidenziati per la prima volta in un esopianeta. Sodio e potassio presentano righe molto ampie, classico segnale di cieli relativamente sgombri. Lo spettro sembra evidenziare anche una probabile presenza di acqua ma si aspettano conferme in altre zone dello spettro elettromagnetico. Anche la stella-madre è ricca di litio e si trova nella fase di pre-AGB.