Magnetosfera terrestre e vento solare: nuove osservazioni
loading

Osservazione diretta di MMS della NASA mostra l'interazione tra magnetosfera terrestre e vento solare, con conseguente riscaldamento degli elettroni nell'onda d'urto


Fonte Electron bulk acceleration and thermalization at Earth’s quasi-perpendicular bow shock - Physical Review Letters (Li-Jen Chen et al.)


rappresentazione del campo magnetico terrestre. Il bow shock che si forma allo scontro tra magnetosfera terrestre e vento solare riesce a limitare l'azione impetuosa di questo ultimo e a riparare la Terra da eventuali danni grazie alla conversione di energia in calore. Di questo processo è stata ottenuta osservazione diretta a Maggio 2018 grazie a MMS della NASA, ma i misteri non sono terminati: quando gli elettroni solari incontrano il bow shock accelerano talmente tanto che il flusso stesso diventa instabile, interrompendosi, il che priva gli elettroni della velocità e converte l'energia in calore. Non ci si attendeva che il bow shock, ad esempio, potesse creare accelerazioni di così elevato livello.