La supernova isolata e distante
loading

Una stella di neutroni particolare è stata osservata al di fuori della Galassia tramite Chandra XRay Observatory e VLT di ESO: possiede un basso campo magnetico unito alla assenza di una compagna stel


Fonte Identification of the Central Compact Object in the young supernova remnant 1E0102.2-7219 - Nature Astronomy (Frédéric P. A. Vogt et al.)


Credit NASA/ESO Una stella di neutroni particolare è stata osservata al di fuori della Galassia tramite Chandra XRay Observatory e VLT di ESO: possiede un basso campo magnetico unito alla assenza di una compagna stellare, il che la rende decisamente rara. Si trova nel resto di supernova 1E 0102.2-7219 nella Piccola Nube di Magellano, a 200 mila anni luce da noi ed è stata scoperta trenta anni fa (al 2018). Il resto di supernova è ricco di ossigeno ed è fondamentale per la comprensione dei processi di produzione degli elementi più pesanti. E' dominato da una struttura ad anello brillante in banda X associata all'onda d'urto della supernova. I dati del 2018 rivelano un anello più piccolo, in rosso, in espansione più lenta rispetto all'onda d'urto. Al centro di questo anello un punto blu, emissione X, dato dalla stella di neutroni isolata, nata duemila anni fa dall'esplosione.  La stella è decentrata rispetto all'anello il che è indice di uno spostamento e una possibilità vede la supernova esplodere nei pressi del centro del resto, con la stella di neutroni sbalzata via in una esplosione asimmetrica. Altra possibilità vede la stella di neutroni muoversi più lentamente con una posizione che coincide con quella dell'esplosione e in tal caso sarebbe l'anello a essersi spostato durante l'esplosione.