Variazioni orbitali, inclinazione e palle di ghiaccio
loading

Un nuovo studio basato su modelli matematici affronta il tema delle variazioni di eccentricità e di inclinazione assiale: diventare una palla di ghiaccio sembra più facile rispetto a diventare un pian


Fonte Exo-Milankovitch Cycles II: Climates of G-dwarf Planets in Dynamically Hot Systems - Astronomical Journal (Russell Deitrick et al.)


Visione artistica della Terra ghiacciata. Credit NASA L'abitabilità di un pianeta è davvero legata al concetto di "zona abitabile"? Sembrerebbe di no, anche secondo uno studio di metà 2018 basato su simulazioni che tengono conto degli effetti dell'obliquità di un pianeta e dell'eccentricità dell'orbita intorno a stelle di classe G come il nostro Sole. La Terra ha un'orbita quasi circolare ed è inclinata di 23.5°, un mix che come ovvio ha prodotto buoni risultati in termini di vita, ma le cose possono cambiare rapidamente al variare di questi parametri. Lo studio ha scoperto che una ampia variazione nell'inclinazione assiale porta probabilmente a una glaciazione, contrariamente a quanto si riteneva in altri modelli che invece scommettevano sul riscaldamento. Questo innalzamento di temperatura sarebbe invece riservato a piccole frazioni di tempo.