Blue stragglers dove meno te le aspetti
loading

All'interno dell'ammasso NGC 2173 trovate due sequenze ben precise di blue stragglers: sarebbe cosa normale se non fosse per la tenera età dell'ammasso.


Fonte An Unexpected Detection of Bifurcated Blue Straggler Sequences in the Young Globular Cluster NGC 2173 - The Astrophysical Journal (Chengyuan Li et al)


Gli ammassi stellari dovrebbero consumare il materiale necessario a produrre stelle in un sol colpo, spazzando via quel che resta tramite i venti stellari. Le uniche stelle "giovani" sono le blue stragglers, che subiscono un processo di ringiovanimento apparente in seguito a collisioni tra stelle antiche o fusioni. Non sono, quindi, stelle giovani in senso proprio. Blue straggler sono da sempre rinvenute soltanto in ammassi antichi, con età superiori ai dieci miliardi di anni, visto che i processi di fusione o collisione derivano dalla densità che si fa via via maggiore man mano che l'ammasso collassa verso il centro. Una inaspettata popolazione di blue straggler è invece presente in un ammasso molto giovane come NGC 2173. Come principio, collisioni stellari e fusione di sistemi binari non accadono insieme: appaiono randomicamente in un ammasso dando vita a blue straggler di diverse età mentre in NGC 2173 le blue straggler ritrovate sono coetanee, a testimoniare un inatteso burst. Due sono le sequenze ritrovate in NGC 2173: cosa normale per ammassi antichi ma del tutto nuova per un ammasso giovane.