Nuova galassia nana nel Bridge di Magellano
loading

Osservazioni ottenute dalla Dark Energy Camera mostrano la presenza di un oggetto ultra-debole distante 90 mila anni luce e sfuggito fino a oggi: probabilmente una galassia nana


Fonte Snake in the Clouds: A new nearby dwarf galaxy in the Magellanic bridge - arXiv (Sergey E. Koposov, Matthew G. Walker, Vasily Belokurov)


La nuova galassia nel Magellanic Stram   Una nuova galassia nana è stata scoperta a inizio 2018 nel Magellanic Bridge, un flusso di gas che unisce le due Nubi di Magellano. La nuova scoperta è stata chiamata Hydrus-1, dal nome della costellazione ospitante, ed è stata scoperta da un team della Carnegie Mellon University tramite Dark Energy Camera (DECam). Si tratta di una galassia debole, mediamente ellittica, distante 90 mila anni luce dal Sole e 78 mila dalla Grande Nube di Magellano. La magnitudine è -4.7 e abbraccia un'area di 163 anni luce. La sua natura alternativa è un globulare molto esteso.  La popolazione stellare presenza molte stelle azzurre di horizontal-branch e due RR Lyrae, con un basso livello di metallicità ma alto contenuto di carbonio. Nell'oggetto sembra dominare la materia oscura.