Tana per i FELT e 72 esplosioni velocissime
loading

Osservazioni di Kepler mostrano come i veloci fenomeni transienti chiamati FELT siano esplosioni di supernova bloccate dal guscio di gas e polveri espulso prima della morte stellare


Fonte A fast-evolving luminous transient discovered by K2/Kepler - Nature Astronomy (A. Rest, P. M. Garnavich, D. Khatami)


Illustrazione del metodo proposto per Fast-Evolving Luminous Transient (FELT). Credit ESA/NASA Un nuovo tipo di supernova è dato dai Fast-Evolving Luminous Transient (FELT), fenomeni che hanno rappresentato a lungo un mistero fino alle osservazioni di dettaglio del telescopio spaziale Kepler. La sorgente dei flash osservati proviene da una stella dopo il collasso che la porta a esplodere come supernova, con la differenza che la stella si trova avvolta in un guscio, o più di uno, di gas e polvere: lo tsunami di energia esplosiva cozza contro il guscio e gran parte dell'energia cinetica viene immediatamente convertita in luce. Il burst dura appena pochi giorni, circa un decimo rispetto alla classica durata di una supernova. In passato questi fenomeni si presentavano in modi molto diversi per durata e luminosità, fattori difficilmente riconducibili a particolari fenomenologie. Si pensava a un afterglow di un GRB, di una supernova innescata da una magnetar oppure a una supernova Ia fallita ma le misurazioni di Kepler hanno portato a un modello che sembra spiegare tutto al meglio. I dati mostrano come la stella abbia espulso il proprio involucro appena un anno, al massimo, prima di esplodere.   Lampi catturati dalla survey per energia oscura All'interno dei dati della Dark Energy Survey Supernova Program (DES-SN) sono stati rinvenuti ulteriori 72 eventi transienti molto brillanti ma estremamente veloci: si tratta del numero più elevato di fenomeni simili al momento della pubblicazione (marzo 2018). Gli eventi sembrano essere decisamente caldi, con temperature da 10 mila a 30 mila gradi Celsius,e appaiono anche molto ampi in dimensione. Sembrano espandersi e raffreddarsi durante l'evoluzione. Una possibilità è ancora la presenza di un guscio di polveri emesse da una stella prima di morire, come per i precedenti FELT.