Pioggia di composti organici su Marte dai corpi minori
loading

Simulazioni a supercomputer mostrano come un terzo dei composti organici su Marte possano derivare da asteroidi e comete, aumentando il ruolo dei corpi minori rispetto alla polvere interplanetaria


Fonte Delivery of organics to Mars through asteroid and comet impacts - Icarus (Kateryna Frantseva et al.)


Si tratta di simulazioni, ma contrariamente all'idea generale per la quale i composti organici siano piovuti su Marte principalmente da particelle di polvere spaziale, il ruolo di asteroidi e comete potrebbe essere decisamente più importante. Le molecole organiche rinvenute da Curiosity nel 2015 furono ricondotte a particelle di polvere interplaneteria presenti ovunque (le meteore ne sono testimonianza), ma in realtà potrebbe trattarsi soltanto di una parte di tutta la storia visto che i corpi minori del Sistema Solare possono essere fornitori altrettanto validi secondo i supercomputer.  Centonovantadue tonnellate di carbonio all'anno terminerebbero la propria corsa su Marte: di questi, il 67% proverrebbe da particelle interplanetarie ma il 26% proverrebbe da asteroidi e il 7% da comete. Le future missioni dovranno guardare molto bene in prossimità dei crateri, quindi.