Un modello 3D per le CME
loading

Attraverso i dati ottenuti da SOHO e STEREO in merito a due eruzioni solari del 2011 e del 2014 è stato possibile ottenere un modello tridimensionale delle CME e del loro viaggio nello spazio.


Fonte The density compression ratio of shock fronts associated with coronal mass ejections - Journal of Space Weather and Space Climate (Ryun-Young Kwon et al.)


Modello 3D del CME Uno dei modi migliori per prevedere l'impatto sulla Terra dei CME consiste nel comprendere la struttura di shock e il suo sviluppo, una misurazione difficile in assensa di una serie di sensori presenti nello spazio. Le simulazioni partono da osservazioni di due diverse tipologie di eruzione portate avanti da tre sonde: SOHO della NASA e le due STEREO sempre della NASA. Le eruzioni studiate sono datate Marzo 2011 e Febbraio 2014 e hanno consentito di sviluppare un modello tridimensionale di CME e di onde d'urto. Il modello ha confermato previsioni teoriche che vedono un forte shock in direzione del "naso" della CME e uno shock minore in prossimità dei lati. Il modello ha anche ricostruito il viaggio nello spazio del plasma il che consente di ottenere informazioni di space weather.