La vita raccontata dagli asteroidi
loading

Le molecole presenti negli asteroidi potrebbero parlare di uno sviluppo della vita molto più lento di quanto ritenuto a oggi, fatto di una evoluzione molecolare graduale e magari locale.


Fonte Meeting - - (Georgia Institute of Technology)


Una delle piste più battute per comprendere come abbia avuto inizio la vita sulla Terra è studiare gli asteroidi: le molecole presenti forniscono le prove maggiori a favore della presenza di composti fondamentali ben prima della formazione della vita e sapere quali molecole fossero presenti è "vitale" per comprendere come si sia arrivati agli amminoacidi e ai composti relativi che hanno consentito di passare poi ai peptidi, piccole molecole simili a proteine che potrebbero aver innescato il ciclo vitale sulla Terra. La vita potrebbe essere fiorita da molecole molto meno sofisticate di quelle che vediamo oggi, molecole che poi si sarebbero evolute nel tempo. Oggi si ritiene che, in una Terra molto diversa da oggi, a innescare i processi sia stata una alternanza ciclica tra periodi umidi e periodi asciutti, ricreati in laboratorio. Anziché dar vita a un "big spurt" di vita, però, le molecole potrebbero aver iniziato un processo evolutivo molto lento e graduale, magari a tassi diversi di sviluppo in base alla localizzazione per poi esplodere una volta che tutti i rami siano venuti, in seguito, a contatto.