Alla ricerca della Terra si suoi esordi
loading

Uno studio pubblicato su Science Advances mostra come una strada per trovare E.T. sia la ricerca degli elementi presenti nella Terra primordiale: metano, anidride carbonica e quasi assenza di monossid


Fonte Disequilibrium biosignatures over Earth history and implications for detecting exoplanet life - Science Advances ( Joshua Krissansen-Totton, Stephanie Olson e David C. Catling)


A guardarsi intorno sembrerebbe che la vita come la intendiamo noi sia cosa davvero rara ma il problema principale è la difficoltà, in termini di spazio e di tempo, di trovarla. Una soluzione potrebbe essere evitare di cercare biomarcatori della situazione terrestre attuale ma di andare a cercare quel che doveva esser presente sulla Terra nelle primissime fasi, quando l'atmosfera sembrava un mix non equilibrato di gas. Uno studio del 2018 ha mostrato come, sotto tale preambolo, sia da ricercare un pianeta roccioso in fascia abitabile la cui atmosfera sia ricca di metano e anidride carbonica e sia povera, invece, di monossido di carbonio. Sebbene il metano possa provenire anche da fattori puramente rocciosi, è anche vero che è un marcatore di forme di vita quindi non è da sottovalutare. Il monossido di carbonio, invece, viene rapidamente consumato dalle forme viventi quindi la sua presenza è indice di assenza di attività biologica.