Acqua: sulla Terra entro i primi due milioni di anni
loading

L'acqua sulla Terra potrebbe essere arrivata entro i primi due milioni di anni, quando il nostro pianeta era ancora in fase di formazione e molto caldo.


Fonte Early accretion of water and volatile elements to the inner Solar System: evidence from angrites - Philosophical Transactions of the Royal Society A: Mathematical, Physical and Engineering Sciences (A


Gli elementi leggeri (acqua e carbonio) potrebbero essere stati portati sulla Terra nei primi due milioni di anni del Sistema Solare, a dirlo sono le meteoriti e in particolare una roccia basaltica di tipo angrite. Dal ritrovamento di questi corpi potrebbe essere possibile ottenere una mappa della localizzazione dell'acqua nel primo Sistema Solare per comprendere la possibile evoluzione.  Le angriti si sono formate 4.56 miliardi di anni fa circa, quando la Terra aveva circa il 20% delle attuali dimensioni mentre Marte, formatosi più velocemente, aveva probabilmente la dimensione attuale. I pianeti erano allo stato fuso e in queste condizioni anche il carbonio è considerato elemento volatile.  Dallo studio della composizione è stato possibile scoprire che l'asteroide di origine delle angriti era in possesso di una quantità di acqua pari al 20% dell'acqua contenuta oggi sulla Terra, una percentuale molto alta se si pensa che si sta parlando di 4.56 miliardi di anni fa, con temperature elevatissime.  L'acqua delle angriti sembra ricalcare totalmente il tasso idrogeno/deuterio presente nell'acqua terrestre il che porta a pensare che le sorgenti siano le stesse. L'acqua potrebbe essere giunta sulla Terra, quindi, ancor prima della formazione completa del nostro pianeta. Stessa cosa potrebbe essere capitata a Marte.  Il corpo di origine delle angriti è stato stimato delle stesse dimensioni di Vesta (25 chilometri di diametro) visto che acqua e carbonio dipendono dalla pressione presente.