Dopo quaranta anni, la massa limite di una stella di neutroni
loading

Dopo quaranta anni di domande irrisolte, diversi team di astronomi riescono a definire quale sia la massa limite di una stella di neutroni non rotante stimandola in 2.16 masse solari.


Fonte Using Gravitational-wave Observations and Quasi-universal Relations to Constrain the Maximum Mass of Neutron Stars - The Astrophysical Journal (Luciano Rezzolla et al.)


La massa di una stella di neutroni non rotante non può eccedere le 2.16 masse solari, con una stima ricalibrata a inizio 2018. Questi oggetti non possono acquisire massa in maniera libera e arbitraria, contrariamente ai buchi neri, visto che oltre un certo limite non esiste forza in natura da resistere alla gravità. Un esempio di stella di neutroni molto pesante è PSR J0348+0432 con 2.01 masse solari, una densità enorme corrispondete all'intero Himalaya racchiuso in un boccale di birra. Oltre il limite fissato, basta un solo neutrone in più a far collassare la stella di neutroni in buco nero. L'accuratezza della misura è di pochi punti percentuali.  Alla base della stima ci sono le relazioni universali sviluppate, come approccio, a Francoforte pochi anni fa e che consentono di essere indipendenti dall'equazione di stato. La stessa stima è stata confermata da diversi team di scienziati, ognuno seguendo una metodologia differente.