La velocità nelle bolle galattiche
loading

L'osservazione di un centinaio di nubi di idrogeno all'interno delle bolle di radiazione presenti sopra e sotto il piano galattico ha consentito di tracciare direzione e velocità dei flussi in uscita,


Fonte Green Bank Telescope - American Astronomical Society (Lockman, McClure-Griffiths,, Enrico DiTeodoro)


Le bolle hanno una densità troppo bassa per poter tracciare il moto dei gas che le compongono ma si può usare un trucco: come poca sabbia lasciata al vento consente di osservare direzione e velocità del vento stesso, così basterebbe trovare qualcosa di billante all'interno delle bolle per poter capire come si muove il gas al loro interno. Questo è stato fatto al Green Bank Observatory in West Virginia osservando un centinaio di nubi di idrogeno con emissione nella riga radio a 21 centrimetri: dal loro movimento si è potuto capire che all'interno delle bolle le cose sono molto complicate visto che nubi molto vicine hanno velocità molto differenti, anche di 400 chilometri al secondo. La spiegazione più plausibile è la presenza di una sorta di cono di materiale che si espande dal centro galattico.