Il ciclo stellare di stelle simili al Sole: HD 173701
loading

Lo studio a diverse frequenze della stella HD 173701 da parte di un team danese porta in evidenza il ruolo dei metalli nei processi interni delle stelle come il Sole e nel ciclo di attività che ne con


Fonte The Influence of Metallicity on Stellar Differential Rotation and Magnetic Activity - The Astrophysical Journal (Christoffer Karoff, Travis S. Metcalfe, Ângela R. G. Santos, Benjamin T. Montet, Howard


Lo studio del Sole può stranamente passare per stelle molto più distanti, come HD 173701 posta nel Cigno a 120 anni luce di distanza da noi.  Conosciamo poco relativamente al ciclo solare: sappiamo che è di undici anni e che dipende dalla dinamo interna, che mischia campo magnetico, convezione e rotazione e determina il periodico alternarsi dei poli magnetici, ma da cosa dipende questa dinamo è mistero. Lo studio operato su HD 173701 mostra come il tutto possa dipendere dalla presenza di metalli: si tratta di una stella del tutto simile al Sole ma con una presenza doppia di metalli, quindi il 4% della massa anziché il 2 come il nostro Sole. Queste componenti potrebbero rendere l'interno del Sole più opaco e inibire maggiormente l'irraggiamento a favore della convezione, fatto sta che una stella di questo tipo presenta una attività stellare più intensa in un periodo di 7.40 anni anziché undici. I metalli, l'unica cosa che varia rispetto al Sole, possono quindi portare a una attività stellare più intensa e veloce. Una differenza è stata trovata anche nelle facole, più presenti rispetto a quanto non lo siano nel Sole.  Si tratta di un campione piccolo, potrebbero essere ancora molte le cause che sfuggono ma è un ottimo indizio.