Astrosismologia per la coppia di 16 Cygni
loading

Uno studio del Max Planck Institute è riuscito a scendere 500 mila chilometri sotto la superficie di una coppia di stelle distanti 70 anni luce, 16 Cyg A e B, derivando interessanti informazioni sulla


Fonte Model-independent Measurement of Internal Stellar Structure in 16 Cygni A and B - The Astrophysical Journal (Earl P. Bellinger et al. - Max Planck Institute)


Con gli strumenti di oggi è anche possibile guardare "dentro" una stella distante osservando le pulsazioni e le oscillazioni dell'astro. Le pulsazioni, presenti anche sul Sole, si espandono fino all'interno della stella come onde sonore e le frequenze di queste onde vengono impresse nella luce stellare che giunge fino a noi. Proprio questa astrosismologia consente lo studio approfondito delle stelle e la prima analisi proviene dalla coppia di 16 Cygni, con le componenti A e B. Distano da noi 70 anni luce e sono quindi abbastanza luminose da poter essere analizzate e modellizzate fino a giungere al modello che maggiormente approssima l'osservazione. Il processo utilizzato stavolta, però, è opposto: derivare le proprietà della stella dalle frequenze osservate senza assunti teorici alle spalle.  Lo studio ha consentito di scendere a una profondità di circa 500 mila chilometri sotto la superficie, scoprendo una velocità del suono superiore a quella predetta dai modelli. La differenza può essere spiegata in termini di massa e dimensione stellare anche se una precisione accettabile è ancora distante.