loading

Newsletter IAU Ref: #1 - Febbraio 2023


Fonte International Astronomical Union (IAU)


Versione originale della newsletter (in inglese): https://mailchi.mp/iau/iauoutreachnewsletter_2023feb1?e=0e3eb81a54

In questa newsletter:

Dalla redazione
0) In evidenza: Edizione speciale di CAPJournal sui planetari
1) Invito alla partecipazione globale alla ricerca sull'educazione scientifica nelle scuole secondarie
2) Space Scoop: Notizie dall'Universo
3) "Guida per autostoppisti" all'educazione astronomica, alla divulgazione e alla comunicazione pubblica
4) Global Sky Clubs
5) Crosspost dalla Newsletter IDL: Leiden spegne le luci per "Seeing Stars"
6) Aggiornamenti dai NOC
7) Opportunità
8) Risorse utili
9) La IAU Astronomy Outreach Newsletter in altre lingue
10) Contribuire alla IAU Outreach Newsletter

 

Dalla redazione

Cari amici e colleghi,

Quando è stata l'ultima volta che avete allargato i vostri orizzonti? Forse avete letto qualcosa in un libro o in una rivista che vi ha permesso di immaginare una nuova strada. Forse avete avuto una conversazione con qualcuno che ha condiviso qualcosa che ha messo in discussione il vostro modo di pensare. O meglio ancora, forse avete vissuto un'esperienza del tutto nuova che vi ha aperto la mente a nuove possibilità.

In questa Newsletter troverete molte opportunità per espandere ancora un po' i vostri orizzonti. Su Space Scoop potete esplorare questioni di proporzioni astronomiche con un linguaggio facile da capire. Potrete ascoltare esperti che discutono della fiducia nella scienza o partecipare a una conferenza sui concetti di educazione e sensibilizzazione del pubblico. I club di astronomia possono collaborare con gli scienziati dell'Osservatorio Las Cumbres per creare nuove conoscenze sul nostro universo. Potreste anche imparare di più sulla comunicazione scientifica o trovare modi per approfondire le conoscenze scientifiche attraverso l'arte.

I nostri coordinatori nazionali dell'IAU (NOC) svolgono questo tipo di lavoro ogni giorno. Siamo estremamente grati per gli sforzi che compiono per arricchire le menti delle loro comunità, come dimostrato di seguito.

Abbiamo i planetari di tutto il mondo per espandere i nostri orizzonti: con l'edizione speciale di CAPjournal sui planetari, speriamo di raccogliere le ricerche, le migliori pratiche, gli insegnamenti e le celebrazioni dei planetari di tutto il mondo.

Con tutto questo e molto altro ancora, ci auguriamo che in questa Newsletter possiate trovare qualcosa che stimoli il vostro senso di meraviglia e la vostra curiosità.

Possano i vostri cieli essere scuri e tranquilli,

Kelly Blumenthal, in rappresentanza dello IAU Office for Astronomy Outreach Team

 

0) Call for Papers: Edizione speciale CAPjournal sui planetari

Nel 1923 fu commissionato in Germania il primo proiettore di stelle, ma il debutto in pubblico avvenne solo un anno dopo. Il primo planetario a proiezione aprì le sue porte al Deutsches Museum di Monaco nel 1925, inaugurando una nuova era per la comprensione dell'astronomia da parte del pubblico. Oggi i planetari sono oasi di cielo scuro dove tutti possono imparare, esplorare, immaginare e crescere.

La Società Internazionale dei Planetari celebra il centenario del planetario dal 2023 al 2025. Per onorare questa importante pietra miliare nella comunicazione astronomica, il Communicating Astronomy with the Public Journal (CAPjournal) ospiterà un numero speciale sui planetari di tutto il mondo.

Il CAPjournal è un periodico di divulgazione astronomica ad accesso aperto e con revisione paritaria, sponsorizzato congiuntamente dall'Unione Astronomica Internazionale (IAU) e dall'Osservatorio Astronomico Nazionale del Giappone (NAOJ). Presenta articoli rivolti ai comunicatori dell'astronomia e contribuisce a creare un ponte tra la comunità scientifica astronomica e la società. Invitiamo tutti i planetari, grandi e piccoli, a presentare un articolo per questa edizione speciale di CAPjournal.

Gli articoli per questo numero potrebbero includere (ma l'elenco non è esaustivo): le lezioni che avete appreso come direttori di planetario; come fondare (o far crescere) un planetario; come fornire un'esperienza planetaria significativa a persone non vedenti o ipovedenti; il ruolo del planetario come oasi del cielo buio; il ruolo del planetario nella lotta contro l'inquinamento luminoso; e molto altro ancora.

Il programma di questa edizione speciale è il seguente:
Gli articoli dovranno essere inviati entro il 31 marzo 2023
La revisione degli articoli e il processo editoriale si svolgeranno da aprile ad agosto 2023.
Pubblicazione a settembre 2023


Con questa edizione del CAPjournal speriamo di celebrare la miriade di risultati ottenuti dalla comunità dei planetari negli ultimi 100 anni. Si prega di seguire le linee guida per la presentazione elencate sul nostro sito web e di inviare gli articoli completi a capjournal@oao.iau.org con l'oggetto "CAPjournal #33 Abstract Submission".

 

newsletter IAU

 

1) Invito alla partecipazione globale alla ricerca sull'educazione scientifica nelle scuole secondarie

In Giappone, le linee guida nazionali per il curriculum delle scuole superiori entrate in vigore quest'anno prevedono, come in precedenza, che gli studenti scelgano tra fisica, chimica, biologia e geologia. Tuttavia, per risolvere i vari problemi che la società moderna deve affrontare, tra cui la scienza, la tecnologia e l'ambiente globale, non può bastare una scelta tra materie da studiare separatamente. La strada da percorrere richiede un'educazione scientifica integrata.

I ricercatori dell'Osservatorio Astronomico Nazionale del Giappone (NAOJ) intendono progettare un nuovo curriculum per l'educazione scientifica nelle scuole secondarie giapponesi che risponda alla necessità emergente di una comprensione scientifica interdisciplinare. Per fare ciò, effettueranno uno studio comparativo per comprendere la comunicazione scientifica in altri Paesi, ma hanno bisogno del vostro aiuto! Potete trovare il loro rapido sondaggio qui.

 

newsletter IAU

2) Space Scoop: Notizie dall'Universo

Space Scoop produce articoli sulle ultime novità in materia di astronomia e scienza spaziale in un linguaggio facile da capire. Non perdetevi i loro aggiornamenti settimanali che includono storie di molte agenzie spaziali del mondo! Questa settimana, Space Scoop si occupa dei dischi protoplanetari, con nuovi metodi sviluppati dagli astronomi in Giappone!

Scoprite di più qui.

 

newsletter IAU

3) "Guida per autostoppisti" all'educazione astronomica, alla divulgazione e alla comunicazione pubblica

La sessione speciale SS36 "The hitchhiker's guide to astronomy education, public outreach and communication" si terrà mercoledì 12 luglio nell'ambito del meeting annuale della European Astronomical Society (EAS) a Cracovia (Polonia). La sessione è dedicata all'esplorazione del lavoro dei professionisti dell'educazione, della sensibilizzazione del pubblico e della comunicazione (EPOC) in astronomia, condividendo i dettagli del nostro lavoro, dalle migliori pratiche e dalle questioni strutturali alle lezioni apprese e alle sfide superate.

Invitiamo i professionisti EPOC che desiderano condividere le loro conoscenze ed esperienze a presentare un abstract attraverso il sito web dell'EAS entro il 1° marzo 2023. Non esitate a diffondere il messaggio ad altri colleghi e comunità che potrebbero essere interessati a partecipare. In particolare, accogliamo con favore e incoraggiamo i contributi di colleghi provenienti da ambienti tradizionalmente sottorappresentati in astronomia e nella comunità di divulgazione scientifica.

Ulteriori informazioni sono disponibili sulla pagina web della sessione.

newsletter IAU

4) Global Sky Clubs

L'Osservatorio di Las Cumbres (LCO) offre un nuovo programma esclusivamente per i club di astronomia delle scuole che vogliono realizzare progetti di ricerca o indagini. LCO mette a disposizione 10 ore di tempo sulla sua rete di 10 telescopi da 0,4 metri.

Per ulteriori informazioni sul programma, sull'ammissibilità e sulle modalità di candidatura, consultare il sito web.

newsletter IAU

5) Crosspost dalla Newsletter IDL: Leiden spegne le luci per Seeing Stars

Il 25 settembre 2022, per un breve periodo di 90 minuti, la città di Leida è stata immersa nell'oscurità nel tentativo di vedere un cielo notturno pieno di stelle per la prima volta da decenni. Ironia della sorte, se da un lato Leida vanta una lunga tradizione di ricerca eccellente nel campo dell'astronomia, dall'altro è anche una delle città più colpite da inquinamento luminoso. Una collaborazione tra il Comune di Leida, l'Università di Leida, lo Studio Roosegaarde e l'UNESCO si è proposta di rendere le stelle di nuovo visibili spegnendo il maggior numero possibile di luci. Migliaia di persone sono uscite in strada per vivere la loro città come non avevano mai fatto prima. Sebbene un cielo parzialmente nuvoloso abbia impedito ai cittadini di godere di una visione completamente libera del cosmo, c'erano abbastanza spazi chiari per apprezzare l'oscurità. L'evento ha lasciato molti a chiedersi: "Perché non lo facciamo più spesso?". Per saperne di più, leggete qui.

newsletter IAU

 

6) Aggiornamenti dai NOC

a) Egitto
All'inizio del mese, durante una serie di visite guidate al Museo dell'Osservatorio di Helwan (NRIAG, in collaborazione con il team del NOC Egitto), gli esperti hanno spiegato l'importanza dei dispositivi e degli strumenti astronomici, compreso l'uso della meridiana per misurare il tempo. Inoltre, i visitatori hanno visto la cupola solare e ne hanno appreso l'uso. Inoltre, durante la Fiera Internazionale del Libro del Cairo, il NRIAG e il NOC Egypt Team hanno presentato molte attività su vari argomenti di astronomia, tra cui le eclissi solari, le meridiane, i pianeti e il nostro sistema solare e le fasi lunari. I visitatori hanno anche potuto osservare il Sole e la Luna attraverso un telescopio da 8 pollici. I volontari hanno avuto l'opportunità di interagire con un numero incredibile di persone di tutte le età, diffondendo l'apprezzamento per l'astronomia.

b) Grecia
Il 1° febbraio il NOC Grecia, Kalliopi Dasyra, ha ospitato la cerimonia di premiazione dei risultati nazionali di NameExoWorlds. L'evento ha incluso diversi interventi sugli esopianeti ed è stato trasmesso in diretta in greco.

newsletter IAU

7) Opportunità

a) Proroga della scadenza: Candidatura per ospitare il PCST 2027
La scadenza per candidarsi a ospitare la conferenza PCST 2027 è stata prorogata al 28 febbraio. Per maggiori informazioni su cosa comporta ospitare questa conferenza e su come presentare la propria proposta, consultare questo link.

b) Primo annuncio: Conferenza della Società europea di astronomia nella cultura
La 30a conferenza della Società europea per l'astronomia nella cultura (SEAC) si terrà dal 6 al 9 settembre 2023 a Varsavia, in Polonia. Il tema di questa conferenza SEAC è: Tra astronomia antica e moderna. Nel corso della conferenza, gli organizzatori sperano di commemorare due anniversari significativi legati a Nicolas Copernico: il 550° anniversario della sua nascita e il 480° anniversario della sua morte. Per maggiori informazioni su come contribuire a questa conferenza, consultare questa pagina.

c) The Art of Space Camp
La Proctor Foundation for Art and Science è un'organizzazione no-profit con sede negli Stati Uniti che si occupa di collegare arte e scienza attraverso "viaggi esperienziali intorno alla ricerca e all'esplorazione scientifica" per studenti ed educatori BIPOC (Black, Indigenous, and/or People of Color). Attualmente offre dieci borse di studio per studenti di college comunitari e dieci borse di studio per docenti di college comunitari che si identificano come BIPOC per partecipare allo Space Camp negli Stati Uniti. Per ulteriori informazioni sull'ammissibilità e sulle modalità di candidatura, consultare il sito web.

d) Summit dei Premi Nobel sulla lotta alla disinformazione e la costruzione della fiducia nella scienza
A maggio, i vincitori del Premio Nobel e altri esperti si riuniranno per discutere dell'impatto della disinformazione sulla percezione e sulla fiducia del pubblico nella scienza. Per maggiori informazioni, consultare questo link.

 

newsletter IAU

8) Risorse utili

 

a) Ricerca in evidenza: Mental Models for Science Communicators (Modelli mentali per i comunicatori scientifici) [Contenuto in inglese].
In questo articolo, gli autori sostengono che le istituzioni accademiche dovrebbero concentrarsi sulla formazione dei comunicatori scientifici basata su modalità evidence-based e incentrata sulla ricerca dei contenuti giusti per avvicinarsi al modo di pensare del pubblico, piuttosto che focalizzarsi sul metodo di trasmissione. Gli autori sottolineano che, concentrandosi sui modelli mentali delle persone e affrontandoli direttamente, gli scienziati saranno meglio attrezzati per comunicare il loro messaggio. Leggete l'articolo qui.

b) L'intersezione tra arte e scienza: Consilience Field Notes [Contenuto in inglese]
Il Consilience Journal esplora la scienza attraverso l'arte. In questo numero, il team di Consilience ha prodotto una raccolta intorno all'idea di percezione - in tutte le sue forme. Scaricate gratuitamente la rivista a questo link.

 

 

iau newsletter

10) La Newsletter della IAU in altre lingue

La nostra newsletter viene tradotta nelle seguenti lingue:

Arabo: https://stargazersbh.wixsite.com/bsac/iau
Le traduzioni sono opera dei embri dello Bahrain Stargazers Astronomy Club.

Cinese (semplificato): https://sdas.wh.sdu.edu.cn/info/1657/1261.htm
Le traduzioni sono opera del Dr Chen Cao, della Shandong Astronomical Society (SDAS).

Francese: https://haitiastronomie.blogspot.com/p/bulletin-dinformationde-luai-sur.html
Le traduzioni sono opera della Haitian Translation Group of Astronomy (GTHA) della Haitian Astronomical Society (SHA).

Galiziano: http://agrupacionio.com/gl/tag/boletin-iau
Le traduzioni si devono a Martin Pawley e Xabier Pérez Couto della Agrupación Astronómica Coruñesa Ío in Spagna.

Giapponese: http://bit.ly/2xlNyCR
Le traduzioni sono merito di Akihiko Tomita, attraverso la Rete di Traduzione Astronomica.
È possibile iscriversi alla newsletter giapponese attraverso la Japanese Amateur Astronomers Association (http://www.jaaa-astro.jp/jaaa-ml.html) o la Japanese Society for Education and Popularization of Astronomy (http://www.tenkyo.net/).

Portoghese (europeo): https://drive.google.com/drive/folders/1wN1txv57CLoDbLEEwNjStBMk6CrlkTxu?usp=sharing
Per queste traduzioni si ringraziano Catarina Leote e João Ferreira attraverso il gruppo di traduzione portoghese Astronomy Translation Network.

Spagnolo: http://asafile.blogspot.jp/p/blog-page_12.html
Le traduzioni sono realizzate da Emílio Zuniga dell'Associazione degli Astronomi Dilettanti di León, Nicaragua.

Se siete interessati a tradurre la Newsletter IAU Outreach nella vostra lingua, inviate un'e-mail a public@oao.iau.org.


10) Contribuire alla IAU Outreach Newsletter

Siamo sempre alla ricerca di notizie sulla divulgazione astronomica da tutto il mondo da includere nella prossima newsletter dello IAU Office for Astronomy Outreach. Se hai un evento astronomico, un lavoro, un'opportunità, una risorsa educativa, o qualsiasi altra cosa che potrebbe essere di interesse per la comunità della divulgazione astronomica, mandaci una email a public@oao.iau.org con maggiori informazioni.

Puoi inviarci i tuoi suggerimenti fino al 4 dei ogni mese per il numero #1 e fino al 17 per il numero #2. Non vediamo l'ora di avere tue notizie!