loading

Newsletter IAU Ref: #1 - Settembre 2022


Fonte International Astronomical Union (IAU)


Versione originale della newsletter (in inglese): https://mailchi.mp/iau/iauoutreachnewsletter_2022sep1?e=0e3eb81a54

In questa newsletter:

Dalla redazione
0) In evidenza: 100 Hours of Astronomy
1) Concorso NameExoWorlds 2022
2) L'OAD resterà in Sudafrica fino al 2027
3) Roghi sempre più estremi: gli osservatori sono più a rischio
4) Indagine di Europlanet sulle risorse educative [anche in italiano]
5) Sondaggio sulle attività educative extrascolastiche post Covid
6) Aggiornamenti dai NOC
7) Opportunità
8) Risorse utili
9) La IAU Astronomy Outreach Newsletter in altre lingue
10) Contribuire alla IAU Outreach Newsletter

 

Dalla redazione

Cari amici e colleghi,

Siamo orgogliosi di annunciare una nuova celebrazione del decennale dell'Office for Astronomy Outreach: il nostro evento astronomico più lungo e continuativo dell'anno, 100 Hours of Astronomy. Con il nostro motto, Astronomia per tutti, ci proponiamo di coinvolgere le comunità di tutto il mondo nelle meraviglie dell'Universo. La relativa sezione in questa newsletter illustra le modalità di partecipazione.

Prendete in considerazione anche la possibilità di partecipare al nostro progetto in corso, NameExoWorlds. Potrete formare una squadra e competere per avere la possibilità di dare un nome a un esopianeta e alla sua stella ospite. In effetti, avete la possibilità di partecipare insieme a tre dei programmi più interessanti dell'OAO. Per esempio: nell'ambito del concorso NameExoWorlds 2022, potreste organizzare una conferenza del tipo "Meet the IAU Astronomers!" sugli esopianeti. Se il vostro evento si svolge tra il 1° e il 4 ottobre 2022, registrate la vostra attività come parte di 100 Hours of Astronomy per avere la possibilità di dare un nome a un esopianeta e vincere un telescopio o altri premi, oltre a ricevere il supporto dell'OAO e dei coordinatori nazionali dell'IAU. Le opportunità sono infinite con i programmi dell'OAO.

Vorremmo congratularci con la nostra famiglia IAU presso l'Ufficio di Astronomy for Development (OAD), che continuerà il suo straordinario lavoro in Sudafrica fino al 2027.

Sempre in questa Newsletter, troverete diverse opportunità di discutere l'astronomia e la comunicazione astronomica nel contesto dei fenomeni globali. Dal cambiamento climatico al COVID-19, è interessante considerare come la rinnovata prospettiva globale abbia cambiato il nostro modo di guardare alla comunicazione e all'educazione astronomica.

Come sempre, ringraziamo i nostri coordinatori nazionali che, nonostante le loro responsabilità, trovano il tempo di coinvolgere le proprie comunità in fantastiche attività astronomiche. Non perdetevi alcune delle loro attività più importanti, riportate qui di seguito.

Possano i vostri cieli essere scuri e tranquilli,

Kelly Blumenthal, in rappresentanza dello IAU Office for Astronomy Outreach Team

 

newsletter IAU

 

0) In evidenza: 100 Hours of Astronomy

Dall'1 al 4 ottobre 2022, l'Ufficio IAU per la divulgazione astronomica organizzerà una celebrazione globale dell'astronomia della durata di 100 ore, 24 ore su 24. L'OAO invita tutti i cittadini del mondo a partecipare all'evento, che mira a coinvolgere il maggior numero possibile di persone nell'interesse per il cielo e le meraviglie del nostro Universo.

Per il tema di quest'anno, il programma si ispira al motto dell'OAO, Astronomia per tutti. Celebrerà il 10° anniversario dell'OAO invitando tutti - astronomi dilettanti e professionisti, insegnanti, professionisti della divulgazione e appassionati di astronomia - a unirsi come comunità per contribuire a rendere l'astronomia più inclusiva in tutto il mondo.

I 15 eventi che meglio collegheranno le comunità vinceranno un telescopio, come iniziativa speciale del programma Telescopes for All. I telescopi sono stati gentilmente donati dai partner dell'OAO, Sterren Schitteren Voor Iedereen (le stelle brillano per tutti - SSVI), Università di Leiden e BRESSER. I primi 100 eventi registrati per 100 Hours of Astronomy riceveranno i gadget dell'IAU Office for Astronomy Outreach, tra cui la versione stampata del Communicating Astronomy with the Public Journal. Affinché il vostro evento venga candidato, presentatelo all'IAU Global Outreach Events tramite questo modulo entro il 31 settembre 2022 alle 23:59 ora locale e realizzate l'evento durante lo svolgimento di 100 Hours of Astronomy (1-4 ottobre ora locale). Ulteriori informazioni sul concorso sono disponibili qui.

Quando diffondete il vostro evento sui social media, assicuratevi di utilizzare #100HoursOfAstronomy e #IAUoutreach, in modo che anche l'OAO possa contribuire a promuovere la vostra attività!

Per ulteriori informazioni, consultare l'annuncio qui.

 

 

newsletter IAU

1) Concorso NameExoWorlds 2022

Per celebrare il 10° anniversario dell'Office for Astronomy Outreach (OAO), l'Unione Astronomica Internazionale (IAU) ha lanciato un concorso per dare un nome a 20 sistemi esoplanetari che saranno osservati dal JWST. Il concorso, NameExoWorlds 2022, mira a riunire sia gli astronomi professionisti che il grande pubblico, dando loro l'opportunità di dare un nome ai 20 esopianeti selezionati insieme alle loro stelle ospiti. Per saperne di più leggi qui.

 

newsletter IAU

2) L'OAD resterà in Sudafrica fino al 2027

L'Unione Astronomica Internazionale (IAU) e la Fondazione Nazionale per la Ricerca del Sudafrica (NRF) hanno firmato un accordo per continuare a ospitare l'Ufficio di Astronomia per lo Sviluppo (OAD) in Sudafrica fino al 2027.

L'OAD è ospitato in Sudafrica da quando è stato lanciato ufficialmente nel 2011. L'anno scorso è stata commissionata una revisione indipendente dell'ufficio. La revisione esterna ha giudicato le prestazioni dell'OAD "eccellenti per qualsiasi standard, ed eccezionali se si considerano le dimensioni ridotte del team centrale, il suo mandato globale e le risorse relativamente modeste".

Per saperne di più, leggi l'annuncio dell'IAU qui.

newsletter IAU

3) Roghi sempre più estremi: gli osservatori sono più a rischio

"Spesso le persone sono sorprese di sentire che gli astronomi sono interessati al problema del clima, perché in un primo momento potrebbe sembrare che non ci sia molta sovrapposizione", dice Rector. "Ma la fisica dei cambiamenti climatici è essenzialmente la stessa che usiamo per studiare le atmosfere dei pianeti, delle nebulose gassose nella nostra galassia e oltre". Gli astronomi sanno anche quanto sia raro che un pianeta sia abitabile, perché studiano molti esempi di "Terre fallite". "Non c'è davvero nessun altro posto"".

Leggi qui l'articolo completo.

 

newsletter IAU

4) Indagine di Europlanet sulle risorse educative [anche in italiano]

Negli ultimi anni, i team che si occupano di educazione e divulgazione nell'ambito del progetto Research Infrastructure (RI) di Europlanet 2024, il gruppo di lavoro Outreach della Società Europlanet e la rete Europlanet Early Careers (EPEC) hanno sviluppato una serie di risorse per supportare l'insegnamento delle materie scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche, artistiche e matematiche (STEAM). Tra queste, hanno creato lezioni di scienza planetaria e astrobiologia pronte all'uso e attività pratiche associate.

L'azienda sta cercando di attingere all'esperienza di insegnanti, educatori e operatori del settore scientifico per capire come migliorare le risorse più recenti che ha sviluppato. Europlanet intende offrire risorse più adattabili, facili da usare e adatte alle esigenze della comunità. Sono anche interessati a capire i vostri interessi, l'uso delle risorse di scienza planetaria e se/come sono cambiate le vostre esigenze e le vostre pratiche dopo la pandemia di Covid-19. Partecipate al sondaggio (disponibile in 8 lingue) qui

 

newsletter IAU

 

5) Sondaggio sulle attività educative extrascolastiche post COVID-19

Un team di educatori spaziali dell'International Astronautical Federation - Space Education and Outreach Committee (IAF SEOC) e dello Space Generation Advisory Council (SGAC) ha sviluppato un sondaggio per capire meglio come, in un mondo post-COVID-19, possano essere sostenuti al meglio i sistemi educativi di tutto il mondo attraverso il coinvolgimento di insegnanti e istruttori, nonché l'implementazione di nuove attività relative alla scoperta dello spazio, per favorire lo sviluppo della creatività e dell'immaginazione degli alunni. Per partecipare a questo sondaggio e misurare l'impatto delle attività educative condotte nella vostra istituzione come parte dei piani strategici di recupero post-COVID-19, cliccate qui.

 

newsletter IAU

6) Aggiornamenti dai NOC

 

a) NOC Bahrain
La NOC Bahrain, Myriam Alqassab, ha appena concluso il suo Stargazer's Summer Camp, durante il quale 20 studenti di diversa provenienza e nazionalità hanno partecipato ad attività e sessioni di formazione legate all'astronomia. Guardate qui un video riassuntivo del campo.

b) NOC Bangladesh
Il NOC Bangladesh, Farseem Mohammedy, ha prodotto un opuscolo sui suoi ultimi progetti e attività. Per saperne di più, cliccare qui.

Inoltre, il team del NOC Bangladesh ha creato una nuova rete di traduttori volontari composta da studenti di scuola secondaria e universitari. Il loro primo progetto è stato quello di tradurre le informazioni sull'Astronomy Picture of the Day nella loro lingua madre, il Bangla. Potete trovare il loro incredibile lavoro qui.

c) NOC Haiti
Rulx Narcisse, che fa parte del team NOC Haiti, ha tenuto due conferenze per il pubblico generale, tra cui quella su come partecipare alla competizione NameExoWorlds del 2022. Per saperne di più è possibile consultare il loro sito web.

Un altro membro del team NOC Haiti, John Masken Larose, ha caricato un nuovo video della sua serie di astronomia in creolo haitiano. Guardatelo qui.

d) NOC Egitto
I membri del team NOC Egitto, insieme agli scienziati dell'Istituto Nazionale di Ricerca di Astronomia e Geofisica (NRIAG), hanno condotto un progetto per osservare e documentare l'ortogonalità del Sole sul Santo dei Santi nel Tempio di Hibis il 6 settembre. Questo fenomeno è stato documentato su pellicola per la prima volta. Guardate qui.  

e) NOC Etiopia
Kirubel Menberu, il nostro NOC Etiopia, ha aiutato l'Ethiopian Space Science Society a tenere il suo annuale Summer Space Training. Il corso, della durata di una settimana, comprendeva brevi sessioni di introduzione ai metodi scientifici, all'astronomia osservativa, alla tecnologia satellitare e all'ingegneria aerospaziale per gli studenti delle scuole superiori. Finora, più di 400 studenti hanno partecipato a questo appuntamento formativo.

f) NOC Kuwait
Khaled Al-jaaman, il nostro NOC Kuwait, ha nuovamente collaborato con il Centro Culturale Sheikh Abdullah Al Salem per accompagnare i bambini locali in un'avventura intergalattica, dalla Via Lattea alla Galassia di Andromeda e oltre, fino alle prime immagini del JWST.

 

newsletter IAU

7) Opportunità

a) Corso online sulla comunicazione scientifica per produrre un impatto sulla società
Questo corso, organizzato dal Network for Advancing and Evaluating the Societal Impact of Science, si svolgerà online il prossimo ottobre (4-7). Organizzato per il pubblico del continente africano e del Sud globale, il corso esplorerà le strategie, le pratiche e i quadri di comunicazione scientifica che possono aiutare la scienza ad avere un maggiore impatto e valore per la società, in modo da affrontare più efficacemente le questioni sociali urgenti. Per iscriversi, cliccare qui.

 

newsletter IAU

8) Risorse utili

 

a) Grandes Ideas de la Astronomía [Contenuto in spagnolo]
Il libro Big Ideas in Astronomy dell'Office for Astronomy Education è ora disponibile in spagnolo. Potete scaricare gratuitamente questa risorsa qui.  

b) Serie di webinar del Consiglio scientifico internazionale sulla comunicazione della scienza [Contenuto in inglese]
All'inizio di quest'anno, l'ISC ha organizzato una serie di cinque webinar sulla comunicazione scientifica, che spaziavano dai social media alla comunicazione scientifica nelle collaborazioni multi-istituzionali. Tutti i webinar sono disponibili su questo sito.

c) Registrazione della conferenza Global Hands-On Universe 2022 [Contenuto in inglese].
Il Global Hands-On Universe (GHOU) è un'organizzazione no-profit dedicata a portare strumenti e risorse dalle STEM alle indagini astronomiche per studenti e insegnanti di tutto il mondo. La conferenza per il 25° anniversario si è recentemente tenuta online. La registrazione è disponibile qui.

d) Prospettive cosmiche: L'astronomia olandese nella società [Contenuto in inglese].
Questo podcast esplora l'impatto positivo dell'astronomia olandese sulla società, dalla creazione di relazioni internazionali positive al trasferimento di tecnologie che cambiano la vita. Unisciti al conduttore, il comunicatore scientifico Callum Griffiths, mentre scava dietro le quinte di alcuni dei più grandi sforzi astronomici degli ultimi decenni per scoprire nuove prospettive. Questo podcast a episodi singoli è disponibile su tutte le principali piattaforme di podcast e su Anchor.fm.

e) TransAstronautica e Slooh portano i telescopi nelle scuole statunitensi [Contenuto in inglese].
TransAstronautica ha stretto una partnership con la piattaforma astronomica online Slooh per offrire alle scuole statunitensi l'accesso a una rete globale di telescopi terrestri e spaziali per la caccia agli asteroidi. Cliccare qui per maggiori informazioni. Per ulteriori informazioni sul programma di sovvenzioni (per le scuole con sede negli Stati Uniti), fare clic qui. E fate clic qui per richiedere il vostro account "professor" gratuito (indipendentemente dal Paese).

 

iau newsletter

10) La Newsletter della IAU in altre lingue

La nostra newsletter viene tradotta nelle seguenti lingue:

Arabo: https://stargazersbh.wixsite.com/bsac/iau
Le traduzioni sono opera dei embri dello Bahrain Stargazers Astronomy Club.

Cinese (semplificato): https://sdas.wh.sdu.edu.cn/info/1657/1261.htm
Le traduzioni sono opera del Dr Chen Cao, della Shandong Astronomical Society (SDAS).

Francese: https://haitiastronomie.blogspot.com/p/bulletin-dinformationde-luai-sur.html
Le traduzioni sono opera della Haitian Translation Group of Astronomy (GTHA) della Haitian Astronomical Society (SHA).

Galiziano: http://agrupacionio.com/gl/tag/boletin-iau
Le traduzioni si devono a Martin Pawley e Xabier Pérez Couto della Agrupación Astronómica Coruñesa Ío in Spagna.

Giapponese: http://bit.ly/2xlNyCR
Le traduzioni sono merito di Akihiko Tomita, attraverso la Rete di Traduzione Astronomica.
È possibile iscriversi alla newsletter giapponese attraverso la Japanese Amateur Astronomers Association (http://www.jaaa-astro.jp/jaaa-ml.html) o la Japanese Society for Education and Popularization of Astronomy (http://www.tenkyo.net/).

Portoghese (europeo): https://drive.google.com/drive/folders/1wN1txv57CLoDbLEEwNjStBMk6CrlkTxu?usp=sharing
Per queste traduzioni si ringraziano Catarina Leote e João Ferreira attraverso il gruppo di traduzione portoghese Astronomy Translation Network.

Spagnolo: http://asafile.blogspot.jp/p/blog-page_12.html
Le traduzioni sono realizzate da Emílio Zuniga dell'Associazione degli Astronomi Dilettanti di León, Nicaragua.

Se siete interessati a tradurre la Newsletter IAU Outreach nella vostra lingua, inviate un'e-mail a public@oao.iau.org.


10) Contribuire alla IAU Outreach Newsletter

Siamo sempre alla ricerca di notizie sulla divulgazione astronomica da tutto il mondo da includere nella prossima newsletter dello IAU Office for Astronomy Outreach. Se hai un evento astronomico, un lavoro, un'opportunità, una risorsa educativa, o qualsiasi altra cosa che potrebbe essere di interesse per la comunità della divulgazione astronomica, mandaci una email a public@oao.iau.org con maggiori informazioni.

Puoi inviarci i tuoi suggerimenti fino al 4 dei ogni mese per il numero #1 e fino al 17 per il numero #2. Non vediamo l'ora di avere tue notizie!