Coelum Astronomia n°230 di Febbraio 2019
loading

Coelum Astronomia n°230 di Febbraio 2019


Fonte Coelum Astronomia


Tra Sole e Terra
SPACE WEATHER
Previsioni meteo... per lo Spazio

Copertina Coelum 230
Copertina Coelum 230

La nostra tecnologia è fortemente sensibile alle emissioni della nostra stella, il SOLE, e ai suoi sbalzi di umore… Sebbene il suo carattere sia piuttosto pacato e ben educato, ogni tanto – bisogna dirlo – è vittima di qualche “crisi di nervi” e, come capita anche a noi, può perdere le staffe. E così, sbuffa lanciando nello spazio circostante enormi masse di materia e sciami di particelle energetiche. Per fortuna esiste una vera e propria branca dell'astronomia che si sta sviluppando e specializzando nell'analisi della nostra stella e dei fenomeni che possono in qualche modo interessare la Terra. Pensiamo non solo alle classiche e sempre affascinanti aurore polari ma anche a veri e propri danni ai sistemi tecnologici e informatici della nostra civiltà causati dalle cosiddette tempeste solari. Basti pensare all'evento di Carrington del 1859 o alla più recente tempesta geomagnetica del Québec, nel 1989, che ha causato – tra l'altro – un'aurora boreale visibile fino al Texas. Tale branca prende nome di "meteorologia spaziale", "space weather" in lingua anglosassone. Proprio come nelle più comuni "previsioni del tempo", vengono realizzati dei bollettini in grado di registrare eventuali capricci del Sole con lo scopo di prevederne le conseguenze per, se non altro, tentare di prevenire il peggio. Recente è l’iniziativa dell’Agenzia Spaziale Italiana, che si è proposta di istituire un Centro Dati Scientifico Nazionale per la meteorologia spaziale. Ci parla dell'argomento con dovizia di dettagli il team di astronomi dell'Osservatorio INAF di Torino nell'articolo "Space Weather – Tra Sole e Terra nella tempesta".

La New Horizons e Ultima Thule
La New Horizons e Ultima Thule

Due i report che non potevano mancare questo mese. Il primo che vede protagonista l'intrepida sonda New Horizons – alla scoperta della remota Fascia di Kuiper e il suo incontro ravvicinato con Ultima Thule – e l’arrivo della quarta missione del programma cinese Chang'e sul lato nascosto della Luna – l’atterraggio morbido del lander, il primi passi del rover e la storia di un fragile germoglio di cotone... 

Chang'e-4
Chang'e-4

Ma non finisce qui: numerose sono le rubriche dedicate all'astrofotografia (bellissime le immagini dell'eclisse totale di Luna dello scorso 21 gennaio. Qualcuno di voi ha registrato l'impatto della meteora sulla Luna?) e all'osservazione del cielo, oltre al resto, che vi lasciamo scoprire.

Buona lettura!

Per vedere tutti gli articoli di Coelum Astronomia 230 di febbraio 2019, consulta il sommario completo a questo link: http://www.coelum.com/coelum/archivio/indici/coelum-n-230-2019

Coelum Astronomia è gratuito per la lettura digitale su PC, tablet e smartphone ed è disponibile anche per il download in PDF. Leggilo online gratis: http://bit.ly/coelum230

Resta aggiornato con tutte le ultime notizie di astronomia e astronautica, seguici su: