Associazione AstronomiAmo - Asteroid Day
loading

Di cosa si parla

Diretta streaming annuale, campagna di sensibilizzazione sui rischi che possono provenire da una mancata adeguata politica di monitoraggio dei corpi celesti potenzialmente pericolosi. La serata viene proposta solitamente il 30 giugno, in occasione della ricorrenza dell'evento di Tunguska.


Asteroid Day
Archivio delle dirette streaming

- 29/06/2017 - Anche quest'anno, 2017, AstronomiAmo partecipa al movimento mondiale Asteroid Day, recepito e coordinato in Italia come Asteroid Day Italia. Quest'anno abbiamo voluto fare il punto sulla situazione di pericolo legata agli asteroidi, verificare quanto sia stato fatto in seguito alla nascita del movimento popolare e quali siano le prospettive future in tema di Planetary Defence. Interventi del Dott. Ettore Perozzi (ESA) sulle survey esistenti e sulla radar-astronomia applicata ai NEO, del Dott. Marco Tantardini (ASI) in merito alle possibilità di reazione di fronte a un pericolo imminente e del Dott. Gianluca Masi (Virtual Telescope Project) come coordinatore di Asteroid Day Italia. Presentato il workshop relativo all'asteroide (di pura fantasia) 2017 PDC con impatto previsto nel 2027.
- 30/06/2016 - Torna Asteroid Day, alla seconda edizione. Avviato come campagna di sensibilizzazione sulla planetary defence, Asteroid Day è un evento mondiale nel quale le persone di tutto il mondo si aggregano per imparare qualcosa in più sugli asteroidi e sulle modalità di difesa del nostro pianeta dal rischio di impatti. Asteroid Day si tiene il 30 giugno di ogni anno, come ricorrenza del più grande impatto della storia recente, a Tunguska nel 1908.
- 30/06/2015 - Asteroid Day è un evento mondiale in cui le persone di tutto il mondo si riuniscono per apprendere qualcosa in più in tema di asteroidi e in tema di protezione planetaria dagli asteroidi. In occasione di questo appuntamento, l'Associazione AstronomiAmo propone una diretta streaming in tema, con collegamento telefonico con il Professor Romano Serra, dell'Università di Bologna, e con la partecipazione della Dott.sa Livia Giacomini dell'INAF-IAPS.