L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Van Allen: buone notizie dalla fascia interna

Fasce di Van Allen prima, durante e dopo una tempesta solare

Fasce di Van Allen prima, durante e dopo una tempesta solare

Le Fasce di Van Allen sono zone di radiazione che circondano la Terra e, sebbene siano state scoperte da più di cinquanta anni, la loro comprensione è ancora abbastanza limitata, il che rappresenta un problema visto che si tratta di una radiazione molto alta e pericolosa per i voli umani. Molto energetica, quindi, ma non come si riteneva fino a oggi. 

In presenza di tempeste solari che spediscono verso Terra particelle altamente energetiche, la fascia più esterna si presenta molto elastica, comprimendosi ed espandendosi in base alla pressione ricevuta. La fascia più interna, invece, si presenta più stabile in fatto di dimensioni ma, qui sta la notizia, non in termini di energia. 

Finora non si è mai riusciti a separare la radiazione dovuta ai protoni da quella legata agli elettroni altamente energetici e questo ha indotto a supporre che entrambi i fattori fossero presenti in maniera massiccia. Per la prima volta, la strumentazione a bordo delle Van Allen Probes (MagEIS) è invece riuscita a separare le due sorgenti energetiche scoprendo che, in assenza di sollecitazioni esterne, la presenza di elettroni altamente energetici nella fascia interna è davvero molto limitata. Si può quindi pensare a una fascia interna come composta essenzialmente da protoni e da elettroni a bassa energia. Soltanto la pressione del vento solare, in particolari casi come quello del giugno 2015, può riuscire a spingere elettroni ad alta energia in questa zona, il che rappresenta senza subbio una bella notizia per i viaggi umani, a condizione di riuscire a studiare e prevedere lo space weather.

La fonte è Phys.org


Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
03/03/2017 - Migliorare la previsione di space weather - La potenza di calcolo presente negli osservatori terrestri potrebbe essere la chiave di volta per prevedere l'ondata di particelle cariche proveniente...
03/03/2017 - Il lavoro delle onde di Alfven sulla corona - Immagini ad altissima risoluzione riescono a mostrare le oscillazioni del campo magnetico solare, le famose onde di Alfven, in grado di riscaldare la ...
27/03/2017 - Onde di Rossby anche sul Sole? - Per un breve periodo, SDO e STEREO hanno consentito una visione congiunta a 360° del Sole, mostrando fenomeni molto simili alle onde di Rossby della T...
29/03/2017 - Da micro campi magnetici a flare solari - Sempre aperta la caccia al processo di formazione dei flare solari: principali imputati in uno studio del NJIT Center for Solar Terrestrial Research s...
31/03/2017 - Come Marte ha perso la propria atmosfera - I dati di MAVEN consentono una ricostruzione della perdita atmosferica del pianeta rosso Marte: dall'argon, gas nobile, indicazioni fondamentali per c...
04/04/2017 - Tre flare di medio livello per SDO - Tra il 2 e il 3 aprile, il Solar Dynamics Observatory immortala tre flare di classe M sul disco solare. Immagini al solito tempestive e spettacolari....
07/04/2017 - No, Cerere non si comporta da cometa - Non è questione di distanza dal Sole, Cerere non si comporta come le comete. A causare l'esosfera temporanea sul pianeta nano è l'attività solare...
11/04/2017 - Quando il Sole impoverisce la ionosfera - L'attività solare fa aumentare il numero di particelle cariche nella nostra ionosfera ma uno studio recente mostra anche la privazione di qualsiasi fo...
27/04/2017 - Cambia la scala ma non il processo nel Sole - Uno studio condotto dal Goddard e dalla Durham University mostra come i getti coronali e le espulsioni di massa coronale siano in realtà fenomeni inne...
08/05/2017 - L'origine dell'ossigeno molecolare della 67P - Un ingegnere chimico specializzato in chip per computer e smartphone trova la soluzione all'origine dell'ossigeno molecolare sulla cometa 67P: questio...
09/05/2017 - Le tempeste solari invisibili - Una simulazione e i dati di STEREO e di SOHO forniscono la giusta spiegazione all'invio, da parte del Sole, di particelle energetiche prive di qualsia...
18/05/2017 - Campo magnetico solare in alta atmosfera - Per la prima volta, tramite osservazioni multifrequenza e misura della polarizzazione, è stato possibile osservare direttamente il ruolo dei campi mag...
22/05/2017 - Simulazioni alla ricerca della previsione del Sole - La previsione dello Space Weather è sempre più importante: nuovi modelli matematici complessi spacchettano il campo magnetico solare giungendo a buone...
08/03/2017 - Nessuna periodicità negli impatti terrestri - La datazione dei principali crateri da impatto presenti sulla Terra indica una mancanza di periodicità, il che esclude la presenza di stelle compagne ...
24/03/2017 - Polvere di luna per resistere alle lunghe notti - Al vaglio le possibili soluzioni per resistere a lungo alle freddissime e lunghe notti lunari: il suolo lunare potrebbe riservare piacevoli soluzioni...
27/03/2017 - Impennata di ossigeno per le Van Allen Probes - La seconda sonda Van Allen capta un aumento repentino nell'energia delle particelle di ossigeno: le simulazioni riescono a spiegare cosa sia in realtà...
13/04/2017 - Vita sui pianeti con due stelle da orbitare - Uno studio basato su dati simulati mostra come la vita sia possibile anche su pianeti di taglia terrestre in orbita intorno a sistemi binari di stelle...
16/05/2017 - Svelata l'origine dei flash dalla Terra - Presenti nelle immagini di DSCOVR così come in quelle della sonda Galileo, i flash che appaiono sulla Terra derivano dal riflesso operato da cristalli...
19/05/2017 - Titano, più Marte che Terra - L'analisi topografica di Titano mostra come le strutture presenti, in grado di influenzare i corsi di acqua, siano più simili per formazione a quelle ...

Prossima diretta

Il sistema di Epsilon Eri

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 05:40, T: 20:35
Distanza 1.01333 UA


Luna
S: 06:29, T: 21:16
Fase: 1% (Cresc.)

PIANETI VISIBILI

Giove - Alt. 42°
Tramonta: 03:36Mappa(-PHEMU)

Saturno - Alt. 7.3°
Tramonta: 07:15Mappa

Satelliti principali

ISS (ZARYA)
Accadde Oggi
  • (1969) - rientro dell'Apollo 10
Gallery utenti

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui