L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Una nuova classe di variabili, veloci e calde

Rappresentazione della stella variabile
 
Rappresentazione della stella variabile
 
Lassù c'è una nuova classe di stelle variabili, caratterizzate da un comportamento simile a quello delle nane più antiche ma derivante da un processo diverse, ancora ignoto. 
La presenza di queste stelle si era palesata già nel 2013 a un team di astronomi polacchi: stelle con variazione di luminosità molto simile alla variazione di RR Lyrae e di Cefeidi ma decisamente più veloci, nell'ordine di 20-40 minuti, e astri più caldi. 
Sono state così necessarie osservazioni spettroscopiche tramite Gemini e Magellan, entrambi nel deserto di Atacama, per rivelare caratteristiche essenziali: la variabilità non è legata a pulsazioni della stella bensì a variazioni di temperatura superficiale. Le stelle quindi, per processi ancora ignoti, aumentano la propria temperatura fino a cinque volte. 
Le stelle vennero chiamate BLAMPS (Blue Large-Amplitude Pulsators) e il nome resta questo anche se è chiaro oggi come non si tratti di pulsazione. Un processo simile, come si diceva, a quello di compatte antiche ma le dimensioni in tal caso sono maggiori e questo fa propendere per una nuova classe di stelle variabili. 
 
 

Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
11/12/2017 - LA NASCITA DELLE STELLE parte II - Nella fase finale della nascita di una stella, si va incontro a fasi turbolente e anche spettacolari che contribuiscono a celare la protostella nella ...
12/12/2017 - Quattro stelle più vicine, una categoria a rischio - I dati di GAIA fanno rivedere le distanze per quattro stelle variabili azzurre, scoprendole enormemente più vicine e quindi non così luminose...
04/10/2017 - La stella di Tabby alla prova del nove - La curva di luce della stella di Tabby sembra indicare l'inizio di un altro periodo di bassa luminosità. Tutti pronti alle osservazioni sperando di co...
16/11/2017 - Gaia1, un ammasso aperto di natura galattica - L'analisi spettrografica dell'ammasso aperto Gaia1, di recente scoperta, indica una natura galattica contrariamente a quanto ipotizzato finora. A parl...

Prossima diretta

Corso di Astrofotografia on line

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 07:30, T: 16:39
Distanza 0.98431 UA


Attività solare real time

Luna
S: 02:35, T: 14:12
Fase: 12% (Cal.)

Satelliti principali

ISS (ZARYA)
Accadde Oggi
  • (2012) - La sonda Chang'e sorvola l'asteroide Toutatis
Gallery utenti

Partner

International Physicist Network

Rigel Astronomia

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui