L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Un sistema di nubi equatoriale su Nettuno

Nettuno e il sistema di nubi

Nettuno e il sistema di nubi

Che il cielo totalmente scuro sia la meta di ogni astronomo non è concetto chiaro a Ned Molter della UC Berkeley, che infatti ha sfruttato le luci crepuscolari con il Keck Observatory per una osservazione di Nettuno utile a scoprire nuove caratteristiche del pianeta: un sistema di tempeste di dimensioni simili alla dimensione terrestre. Un sistema di tempeste particolare per brillantezza e bassa latitudine, nei pressi dell'equatore.

Finora strutture brillanti di nuvole erano state osservate esclusivamente a medio-alte latitudini, quindi la scoperta risulta decisamente atipica. La tempesta misura 9000 chilometri in lunghezza, circa un terzo del raggio di Nettuno, e abbraccia 30 gradi sia in latitudine sia in longitudine. E' divenuta più brillante dal 26 giugno al 2 luglio. 

Inizialmente si è pensato potesse trattarsi dello stesso complesso immortalato da Hubble nel 1994 dopo che la Great Dark Spot immortalata dalla Voyager 2 nel 1989 era scomparsa, ma le misurazioni non confermano la teoria. Si tratta di qualcosa di molto diverso. Potrebbe essere una struttura dovuta alla presenza di un grande vortice di alta pressione ancorato nel profondo dell'atmosfera nettuniana: quando il gas risale, si fredda e scende di nuovo raggiungendo il punto di condensa e formando quindi nubi come quelle osservate. Un grande vortice riuscirebbe a spiegare le dimensioni di un simile fronte nuvoloso, ma un grande e duraturo vortice in una regione equatoriale sarebbe anche difficile da spiegare. Potrebbe allora trattarsi di una nuvola convettiva simile a quelle viste, ad esempio, su Saturno nel 2010 ma non solo.

La fonte è University of California

 


Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
24/07/2017 - I venti notturni di Venere - L'analisi dei dati di Venus Express, e di VIRTIS in particolare, mostrano un pattern di venti molto più vario nel lato notturno di Venere, lasciando l...
27/07/2017 - Cassini, da Titano alla chimica prebiotica - Il ritrovamento nell'atmosfera di Titano della chimica prebiotica può dire molto sullo sviluppo della vita sul nostro pianeta. Nuovo successo di Cassi...
02/08/2017 - Venere del passato: possibilità di oceano - Le simulazioni portate avanti in Francia evidenziano che anche Venere, in passato, potrebbe aver ospitato un oceano di acqua superficiale, sotto deter...
02/08/2017 - L'esopianeta WASP-121b ha una stratosfera - Il telescopio spaziale Hubble rivela la presenza di una stratosfera a circondare l'esopianeta WASP-121b....
21/07/2017 - La miglior stima della quantità di gas molecolare - La somma di osservazioni effettuate dai maggiori telescopi per ottenere la stima migliore della quantità di gas molecolare negli ammassi di galassie d...
20/07/2017 - Per Hubble, Marte e Phobos - Durante 22 minuti di ripresa di Marte, Hubble Space Telescope riesce a raccogliere la luce della piccolissima luna Phobos ripercorrendone il tratto or...
30/07/2017 - Una cometa per il cacciatore di supernovae - La survey dedicata alla scoperta di fenomeni transitori come le supernovae si imbatte nella prima scoperta di una cometa, probabilmente a causa di un ...
30/07/2017 - Asteroidi: tra simulazioni e flyby imprevisti - Mentre un asteroide "sfiora" la Terra senza essere visto, la NASA dà vita a una simulazione su un oggetto già noto al fine di testare le attuali modal...
31/07/2017 - Formazione della Luna: un bel tira e molla - La formazione del nostro satellite non smette di far parlare: a difesa della teoria di Theia sembra giocare la dinamica di isotopi del gallio, vaporiz...
06/08/2017 - La più antica famiglia asteroidale - Il Southwest Research Institute trova gli appartenenti alla famiglia di asteroidi più antica finora conosciuta nella Fascia Principale degli Asteroidi...
07/08/2017 - Il target di New Horizons potrebbe essere binario - Una occultazione stellare da parte di 2014 MU69 rivela una forma molto allungata per il KBO che verrà visitato dalla New Horizons, una forma compatibi...

Prossima diretta

International Physicists Network

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 07:25, T: 18:25
Distanza 0.99617 UA


Luna
S: 04:42, T: 17:36
Fase: 1% (Cal.)

PIANETI VISIBILI

Urano - Alt. 55.8°
Tramonta: 07:45Mappa

Nettuno - Alt. 19.5°
Tramonta: 03:56Mappa

Satelliti principali

ISS (ZARYA)
Accadde Oggi
  • (1786) - W. Herschel scopre NGC 206 in M31
Gallery utenti

Partner

International Physicist Network

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui