L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Un buco nero supermassiccio in movimento

Le osservazioni del buco nero e una rappresentazione artisticaIn genere i buchi neri supermassicci si trovano al centro delle galassie e occupano una posizione stabile, ma a volte può esserci qualche buco nero avventuriero che, invece, si muove e proprio un possibile buco nero di questo tipo, con massa di 160 milioni di masse solari, è stato rinvenuto a 3.9 miliardi di anni luce da noi, in una galassia ellittica.

Questi buchi neri si presentano nei casi di fusione galattica, operazione che comporta anche la fusione dei due buchi neri centrali con rilascio di onde gravitazionali. In tal caso, le onde potrebbero essere state più intense in una direzione fornendo un calcio gravitazionale al buco nero, spingendolo al di fuori del centro galattico. La forza del calcio dipende dal tasso e dalla direzione della rotazione dei due buchi neri impegnati nella fusione. 

La scoperta è stata effettuata dalla Sloan Digital Sky Survey (SDSS) attraverso l'utilizzo di Chandra X-Ray Observatory, alla ricerca di sorgenti X brillanti, indice di buchi neri in rapido accrescimento. E' stato poi utilizzato Hubble Space Telescope per verificare la presenza di due picchi nello spettro ottico (riquadro in alto a sinistra), a evidenziare una coppia di buchi neri oppure la dipartita di un buco nero verso l'esterno dell'ammasso di stelle al centro galattico.  Le osservazioni hanno portato a una caratterizzazione spettrale compatibile con la presenza di buchi neri supermassicci e alla presenza di un candidato a buco nero "avventuriero". 

Come si può esser certi che questa configurazione sia derivante da una fusione galattica? Innanzitutto i bordi esterni della galassia sono decisamente anomali, indice di interazioni gravitazionali relativamente giovani. Seconda poi, la galassia forma stelle a tassi centinaia di volte superiori a quelli della nostra Galassia, e anche questo è indice di movimento particolare. 

La fonte è Astrophysical Journal

 


Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
30/10/2017 - Ricette di Cosmologia - I Buchi Neri - buchi neri la vittoria della gravita della materia...
06/10/2017 - Una nube di neutroni che si riaccende - Una survey congiunta a diverse lunghezze d'onda riesce a mostrare come una nube di elettroni all'interno dell'ammasso Abell 1033 si sia riaccesa in se...
03/11/2017 - Un'onda "di luce": fusione di stelle di neutroni - Per la prima volta, una fusione di stelle di neutroni unisce l'astronomia gravitazionale a quella elettromagnetica. Un lampo e un'onda dalla galassia ...
13/11/2017 - Il moto del gas dell'ammasso del Perseo - Hitomi, sebbene sia stato operativo per poco tempo, è riuscito a misurare la velocità del moto del gas caldo presente nell'ammasso galattico del Perse...
07/11/2017 - Il vaso di Pandora mostra 76 nuove UDG - Un nuovo censimento di galassie ultradiffuse UDG all'interno dell'ammasso Abell 2744 svela altri 76 oggetti. Nell'Ammasso si contano ora ben 2100 UDG...
16/11/2017 - Gaia1, un ammasso aperto di natura galattica - L'analisi spettrografica dell'ammasso aperto Gaia1, di recente scoperta, indica una natura galattica contrariamente a quanto ipotizzato finora. A parl...
13/11/2017 - LA NASCITA DELLE STELLE parte I - La nascita delle stelle e' stato un argomento che solo negli ultimi anni ha avuto una evoluzione notevole grazie allo studio delle regioni di formazio...
13/11/2017 - Un'onda condivisa per LIGO e VIRGO - Per la prima volta anche VIRGO rintraccia un'onda gravitazionale. La collaborazione con LIGO consente di triangolare la posizione e la provenienza del...

Prossima diretta

Da Zero a Oort p.4

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 07:05, T: 16:47
Distanza 0.98819 UA


Attività solare real time

Luna
S: 06:41, T: 17:12
Fase: 1% (Cresc.)

Satelliti principali

Accadde Oggi
  • (1989) - lanciato COBE
Gallery utenti

Partner

International Physicist Network

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui