L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Titano, effervescenza naturale all'azoto

laghi di Titano
 
Uno studio del Jet Propulsion Laboratory della NASA, a Pasadena, sostiene che i laghi e i fiumi di idrocarburi su Titano possano essere "effervescenti" come una bottiglia di bevanda gassata appena aperta. 
I corsi di acqua sulla luna di Saturno sono diversi in base a temperatura, pressione e composizione e questo può dar vita alle "bolle" di azoto. Cassini ha scoperto che la composizione dei laghi e dei mari varia, infatti, da posto a posto, con alcune riserve più ricche di etano piuttosto che di metano, e può accadere che due liquidi diversi vengano a mescolarsi in seguito a pioggia oppure in seguito a affluenza di un fiume in un lago. L'azoto è meno predisposto, in simili condizioni, a rimanere legato in maniera stabile alla soluzione presente e il risultato è dato da una serie numerosa di bolle in superficie
Isole Magiche su TitanoQuesto rilascio di azoto è noto come esalazione e si verifica quando i laghi di metano si riscaldano lentamente durante i cambi di stagione. 
Un liquido effervescente può anche causare problemi per le future missioni robotiche da inviare in loco: l'eccesso di calore sviluppato dalle sonde potrebbe causare bolle intorno alla struttura stessa, rendendo difficile effettuare riprese e mantenere stabile la sonda stessa, qualora questa venisse immersa negli oceani.
 
Questo fenomeno di effervescenza potrebbe essere legato alle "isole magiche" su Titano? Durante molti flyby i radar di Cassini hanno rivelato aree, nei mari, in grado di apparire e sparire anche più volte. Queste aree potrebbero, a questo punto, essere dei campi di bolle.
Contrariamente all'acqua, meno densa nello stato solido che in quello liquido, il ghiaccio di etano si formerebbe sul fondale degli specchi liquidi di Titano. Con la cristallizzazione in ghiaccio dell'etano viene a mencare lo spazio per l'azoto disciolto, costretto quindi a spumeggiare verso l'esterno. 
 
 
Cassini terminerà gli incontri con Titano il 22 aprile prossimo: durante il flyby andrà a studiare i mari a nord del satellite. Un fenomeno simile si presenta sulla Terra con l'anidride carbonica assorbita dagli oceani. 
Lo studio è pubblicato su Icarus di Febbraio. 
 
La fonte  è Phys.org

Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
24/07/2017 - Un mantello lunare da bere - L'analisi delle rocce presenti sul suolo lunare sembra avallare l'idea risalente alle rocce riportate dalle missioni Apollo, che vedono un mantello lu...
02/08/2017 - Venere del passato: possibilità di oceano - Le simulazioni portate avanti in Francia evidenziano che anche Venere, in passato, potrebbe aver ospitato un oceano di acqua superficiale, sotto deter...
06/07/2017 - Mari di Titano, niente di buono per i surfisti - Una analisi dei dati radar ottenuti da Cassini sui mari di Titano mostra come le onde abbiano dimensioni molto ridotte, al limite del centimetro di al...
27/07/2017 - Cassini, da Titano alla chimica prebiotica - Il ritrovamento nell'atmosfera di Titano della chimica prebiotica può dire molto sullo sviluppo della vita sul nostro pianeta. Nuovo successo di Cassi...
08/08/2017 - Prometeo e il fantasma dell'anello F - Prometeo nell'ombra di Saturno e il debolissimo anello F in uno scatto della sonda Cassini datato 13 maggio 2017...
03/07/2017 - DART, si passa alla fase di preliminary design - Passo in avanti per la missione DART di planetary defence: il progetto passa alla fase di preliminary design in vista dell'incontro-scontro con Didymo...
03/07/2017 - Occhi da Saturno - Il 7 giugno la sonda Cassini riprende il pianeta Saturno. Una delle ultime immagini della storica missione della NASA...
07/07/2017 - 2014 MU69, il discorso si fa interessante - L'oggetto che dovrà essere incontrato dalla New Horizons a Capodanno 2019, 2014 MU69, potrebbe essere più piccolo di quanto pensato, forse binario e p...
13/07/2017 - L'occhio di Giove ripreso da Juno - Il flyby del 10 luglio ha portato la camera JunoCam a bordo di Juno a sorvolare la Grande Macchia Rossa. In attesa dei dati, arrivano le prime immagin...
17/07/2017 - Robot marziani pronti al silenzio - Ogni 26 mesi Marte va in congiunzione con il Sole, il che capiterà a fine luglio 2017. Intorno alla data della congiunzione, da Terra si eviteranno me...
17/07/2017 - In volo su Plutone e Caronte - Nell'attesa di ulteriori scoperte sul dinamico mondo di Plutone, alla NASA si divertono a montare video mozzafiato che mostrano il flyby della New Hor...
07/08/2017 - Il target di New Horizons potrebbe essere binario - Una occultazione stellare da parte di 2014 MU69 rivela una forma molto allungata per il KBO che verrà visitato dalla New Horizons, una forma compatibi...
28/06/2017 - Sole, si va verso il minimo - Il nostro Sole si appresta alla fase di minimo, prevista tra il 2019 e il 2020: conseguenze sulla protezione terrestre e anche sui detriti spaziali...
04/07/2017 - Il metanolo che ci inganna su Encelado - Il metanolo che fuoriesce da Encelado potrebbe in realtà avere un processo molto più complesso, il che ne ridurrebbe le proprietà di "marcatore" di po...
18/07/2017 - Soluzione elegante per Marte - Una soluzione per tre questioni aperte: differenze tra emisferi, presenza di satelliti e abbondanze di metalli racchiuse in un impatto con un corpo si...
20/07/2017 - Per Hubble, Marte e Phobos - Durante 22 minuti di ripresa di Marte, Hubble Space Telescope riesce a raccogliere la luce della piccolissima luna Phobos ripercorrendone il tratto or...
30/07/2017 - Una luna nuova, oltre il Sistema Solare? - Sulle orme della prima esoluna mai scoperta: la luce proveniente dal transito di Kepler-1625 potrebbe portare con sé i segni del passaggio di un satel...
31/07/2017 - Formazione della Luna: un bel tira e molla - La formazione del nostro satellite non smette di far parlare: a difesa della teoria di Theia sembra giocare la dinamica di isotopi del gallio, vaporiz...
28/06/2017 - Bee Zed, una vita contromano - Bee Zed è un asteroide che percorre la propria orbita con moto retrogrado, con un periodo di 12 anni in perfetta sincronia con l'orbita di Giove. Fors...
03/07/2017 - Grande Macchia Rossa sotto assedio - In attesa del flyby di Juno sopra la Grande Macchia Rossa, la tempesta di Giove viene osservata in infrarosso anche da Gemini North e dal Subaru...
03/07/2017 - Venere, un update atmosferico - Osservazioni dalle Hawaii e modelli sviluppati mostrano un importante ruolo giocato dal bromo e derivati nell'atmosfera di Venere...
05/07/2017 - La Luna subito dopo la formazione - Un modello sviluppato al Goddard Space Flight Center mostra quali potrebbero essere stati gli step che hanno portato la Luna ad apparire come oggi, da...
06/07/2017 - Vita su Marte più dura del previsto - Test di laboratorio indicano come i molto presenti perclorati marziani possano uccidere batteri vitali anche in assenza di calore ma in sola presenza ...
13/07/2017 - Planet Nine, un nodo a favore - Uno studio spagnolo su 28 oggetti trans Nettuniani mostra coincidenze orbitali difficilmente spiegabili senza un oggetto in grado di perturbarne le tr...
24/07/2017 - I venti notturni di Venere - L'analisi dei dati di Venus Express, e di VIRTIS in particolare, mostrano un pattern di venti molto più vario nel lato notturno di Venere, lasciando l...
30/07/2017 - Una cometa per il cacciatore di supernovae - La survey dedicata alla scoperta di fenomeni transitori come le supernovae si imbatte nella prima scoperta di una cometa, probabilmente a causa di un ...
30/07/2017 - Asteroidi: tra simulazioni e flyby imprevisti - Mentre un asteroide "sfiora" la Terra senza essere visto, la NASA dà vita a una simulazione su un oggetto già noto al fine di testare le attuali modal...
06/08/2017 - Un sistema di nubi equatoriale su Nettuno - Da Giugno a Luglio, osservato su Nettuno un sistema di nubi estremamente grande, duraturo e stranamente a latitudini molto basse. ...
06/08/2017 - La più antica famiglia asteroidale - Il Southwest Research Institute trova gli appartenenti alla famiglia di asteroidi più antica finora conosciuta nella Fascia Principale degli Asteroidi...

Prossima diretta

Occhi al Cielo

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 07:02, T: 19:02
Distanza 1.00245 UA


Luna
S: 12:00, T: 22:16
Fase: 29% (Cresc.)

Satelliti principali

ISS (ZARYA)
Accadde Oggi
  • (1992) - lanciata la Mars Observer (NASA)
Gallery utenti

Partner

International Physicist Network

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui