L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Supernovae azzurre per le prime stelle

Supernova azzurra, rappresentazione
 
Studiare le prime stelle dell'universo potrebbe essere possibile cercando il colore blu delle loro esplosioni. Le stelle massicce muoiono come supernova e il primo universo, fino a cento milioni di anni dopo il Big Bang, era riempito di idrogeno ed elio. I metalli vennero dopo, con la morte delle prime stelle, quindi un modo per comprendere le prime stelle consiste nel capire se una supernova rappresenti la morte di una stella di prima generazione o meno. Non è semplice!
Una nuova ricerca condotta dal Kavli Institute for the Physics and Mathematics of the Universe ha identificato, simulando, le differenze tra le due tipologie di supernova, distinguendo tra la morte di stelle povere di metalli dalla morte di stelle più recenti. 
La luminosità delle supernovae derivanti dalla morte di stelle primordiali mostra un picco caratteristico seguito da un declino, come le supernovae di altra tipologia del resto. Il fenomeno ha inizio con un flash, derivante dall'onda d'urto che emerge dalla superficie dopo il collasso del nucleo. Il flash è seguito da una fase di calma a luminosità costante, fase che dura diversi mesi prima di un lento ed esponenziale declino
 
Luminosità delle supernovae
 
Il team ha calcolato le curve di luce delle stelle azzurre povere di metallo e delle stelle supergiganti rosse ricche di metallo: l'onda d'urto e la fase di costanza sono più brevi, blu e deboli nelle supernovae prive di metallo. Il colore blu potrebbe quindi essere un indicatore delle supernovae di prima generazione.
 
La fonte è Phys.org

Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
11/12/2017 - Ricette di Cosmologia - I Buchi Neri - buchi neri la vittoria della gravita della materia...
24/11/2017 - La Relatività e La Cosmologia Moderna - La Teoria della Relatività Ristretta di Einstein apre le porte a un nuovo modo di pensare il cosmo: ne ripercorriamo le principali basi e conseguenze...
11/01/2018 - LA NASCITA DELLE STELLE parte II - Nella fase finale della nascita di una stella, si va incontro a fasi turbolente e anche spettacolari che contribuiscono a celare la protostella nella ...
14/12/2017 - Cassiopeia A, la conferma nella radioattività - Lo studio dettagliato di Cassiopeia A mostra una spinta ricevuta dalla stella di neutroni, segno di una asimmetria corrispondente a una distribuzione ...
12/12/2017 - Quattro stelle più vicine, una categoria a rischio - I dati di GAIA fanno rivedere le distanze per quattro stelle variabili azzurre, scoprendole enormemente più vicine e quindi non così luminose...
03/01/2018 - La stella di Tabby alla prova del nove - La curva di luce della stella di Tabby sembra indicare l'inizio di un altro periodo di bassa luminosità. Tutti pronti alle osservazioni sperando di co...
16/11/2017 - Gaia1, un ammasso aperto di natura galattica - L'analisi spettrografica dell'ammasso aperto Gaia1, di recente scoperta, indica una natura galattica contrariamente a quanto ipotizzato finora. A parl...
20/12/2017 - La Materia Mancante - La materia oscura, componente ignoto ma determinante nell'universo. La sua natura e gli studi per dimostrarne l'esistenza...

Prossima diretta

Corso di Astrofotografia on line

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 07:34, T: 17:05
Distanza 0.9838 UA


Attività solare real time

Luna
S: 06:56, T: 16:43
Fase: 0% (Cresc.)

Satelliti principali

ISS (ZARYA)
Accadde Oggi
  • (1976) - Lanciata la Helios2 in orbita solare
Gallery utenti

Partner

Peter Pan Onlus

International Physicist Network

Rigel Astronomia

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui