L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Quando il Sole impoverisce la ionosfera

Attività solare, animazione

L'attività solare non solo aumenta la densità di particelle cariche in alta atmosfera nelle regioni polari, ma spazza via particelle cariche da altre zone. La novità è stata osservata da astronomi di Danimarca, USA e Canada relativamente all'attività solare del 19 febbraio 2014: gli effetti dello space weather sulla Terra si sono rivelati a tutte le latitudini nord e i dati sono pubblicati su Radio Science.

Eventi come le espulsioni di massa coronale (CME) influenzano il campo magnetico terrestre con interazioni che possono rendere instabili delle zone nella ionosfera, una regione atmosferica che parte dagli 80 chilometri di altitudine e caratterizzata da ioni e elettroni. La tempesta magnetica del 2014 è risultata proprio da un CME indirizzato verso la Terra: inizialmente sono state prodotte zone di maggior densità di elettroni nella ionosfera sopra la Groenlandia, il che è tipico. Alcune zone a sud, invece, sono apparse sorprendentemente povere di particelle cariche, in aree estese da 500 a 1000 chilometri. Zone private di elettroni per giorni, in pratica. 

In genere gli elettroni in ionosfera riflettono le onde radio e le respingono verso Terra, consentendo le comunicazioni radio a lunga distanza. Situazioni del genere possono ovviamente alterare le comunicazioni radio, ridurre l'accuratezza dei sistemi GPS, danneggiare satelliti e provocare disturbi alle reti elettriche. 

Non è noto il motivo della sparizione degli elettroni: potrebbero combinarsi con ioni carichi positivamente fino a eliminare ogni eccesso di carica negativa, ma potrebbe esserci anche una semplice redistribuzione delle cariche, sia verticalmente sia orizzontalmente. 

La fonte è JPL

 

 

Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
31/01/2017 - Fermi osserva flare solari nascosti - Flare risalenti agli anni 2013 e 2014, verificatisi sulla faccia nascosta del sole, sono stati invece osservati da Fermi grazie alle linee del campo m...
07/02/2017 - L'attività solare in tre cerchi di un pino - L'analisi di una sezione di tronco di un pino secolare mostra un comportamento anomalo del Sole risalente al 5480 a.C. Si cerca la possibile causa...
03/03/2017 - Migliorare la previsione di space weather - La potenza di calcolo presente negli osservatori terrestri potrebbe essere la chiave di volta per prevedere l'ondata di particelle cariche proveniente...
03/03/2017 - Il lavoro delle onde di Alfven sulla corona - Immagini ad altissima risoluzione riescono a mostrare le oscillazioni del campo magnetico solare, le famose onde di Alfven, in grado di riscaldare la ...
15/03/2017 - Van Allen: buone notizie dalla fascia interna - La più interna delle fasce di Van Allen risulta meno energetica di quanto ipotizzato fino ad oggi: gli elettroni relativistici sono presenti, infatti,...
27/03/2017 - Onde di Rossby anche sul Sole? - Per un breve periodo, SDO e STEREO hanno consentito una visione congiunta a 360° del Sole, mostrando fenomeni molto simili alle onde di Rossby della T...
29/03/2017 - Da micro campi magnetici a flare solari - Sempre aperta la caccia al processo di formazione dei flare solari: principali imputati in uno studio del NJIT Center for Solar Terrestrial Research s...
31/03/2017 - Come Marte ha perso la propria atmosfera - I dati di MAVEN consentono una ricostruzione della perdita atmosferica del pianeta rosso Marte: dall'argon, gas nobile, indicazioni fondamentali per c...
04/04/2017 - Tre flare di medio livello per SDO - Tra il 2 e il 3 aprile, il Solar Dynamics Observatory immortala tre flare di classe M sul disco solare. Immagini al solito tempestive e spettacolari....
07/04/2017 - No, Cerere non si comporta da cometa - Non è questione di distanza dal Sole, Cerere non si comporta come le comete. A causare l'esosfera temporanea sul pianeta nano è l'attività solare...
27/04/2017 - Cambia la scala ma non il processo nel Sole - Uno studio condotto dal Goddard e dalla Durham University mostra come i getti coronali e le espulsioni di massa coronale siano in realtà fenomeni inne...
10/04/2017 - Urano, tra anelli e aurore - Una immagine composita derivante dalle foto di Hubble e della Voyager 2 per mostrare il pianeta Urano in tutta la sua bellezza, tra anelli e aurore...
11/04/2017 - Una Grande Macchia Fredda per Giove - Una nuova Grande Macchia per Giove, fredda e presente da almeno quindici anni. Subisce variazioni in forma e densità rilevanti, ma si tratta di una Ma...
30/01/2017 - Un possibile nuovo utilizzo per la sonda Juno - Un team di astronomi propone alla NASA una ulteriore forma di utilizzo della sonda Juno: studiare il toro di Io per verificare l'evoluzione del materi...
31/01/2017 - Viaggio di ossigeno da Terra a Luna - Il suolo lunare, nei primi micron di profondità, potrebbe mantenere le tracce dell'evoluzione di ossigeno sulla Terra grazie al gas che giunge durante...
07/03/2017 - Vento magnetico slegato dalla massa - Una ricerca della James Madison University mostra come il vento generato dal disco di accrescimento di un buco nero dipenda dal campo magnetico e non ...
21/03/2017 - Non basta un cono: un carosello per le pulsar - Elaborato un nuovo modello per spiegare l'emissione radio da parte delle pulsar: non è sufficiente un cono di radiazione proveniente dai poli magnetic...
22/03/2017 - Campi magnetici giganti intorno agli ammassi - Nello spettro radio, trovati i campi magnetici estesi più grandi finora mai osservati. Si trovano intorno agli ammassi galattici e determinano e risul...
27/03/2017 - Impennata di ossigeno per le Van Allen Probes - La seconda sonda Van Allen capta un aumento repentino nell'energia delle particelle di ossigeno: le simulazioni riescono a spiegare cosa sia in realtà...
11/04/2017 - Ioni di metallo anche su Marte, lo dice MAVEN - La sonda MAVEN osserva in via diretta la presenza di particelle metalliche elettricamente cariche: si tratta della prima detection di un risultato att...
18/04/2017 - Spiegata la magnetizzazione delle rocce lunari - Uno studio del team ARES della NASA, pubblicato su Earth and Planetary Science Letters, giunge a una simulazione del nucleo lunare perfettamente in li...
20/04/2017 - Cosa alimenta i getti dai buchi neri supermassicci - Analisi del Max Planck Institute basate su dati ottenuti dal Very Large Baseline Array mostrano come siano i campi magnetici di piccola scala a innesc...
24/04/2017 - Eliosfera a forma cometaria? Sembra di no - I dati congiunti delle Voyager, di IBEX e di Cassini sembrano donare all'eliosfera una forma decisamente più sferica di quanto non sia stato ritenuto ...
15/02/2017 - Il movimento del Sole intorno a SgrA* - I dati rilasciati dal GAIA aiutano gli astronomi a calcolare con maggior precisione la velocità e la distanza del Sole rispetto al centro della nostra...
13/04/2017 - Vita sui pianeti con due stelle da orbitare - Uno studio basato su dati simulati mostra come la vita sia possibile anche su pianeti di taglia terrestre in orbita intorno a sistemi binari di stelle...
27/04/2017 - Newton e Einstein per nuovi calcoli orbitali - Uno studio mette insieme per la prima volta gli effetti relativistici e newtoniani derivanti dalle masse di Sole e Giove per verificare gli effetti su...
09/02/2017 - Blue Jets ripresi dalla ISS - La Stazione Spaziale Internazionale usata come osservatorio privilegiato per lo studio dei fenomeni elettrici in alta atmosfera. Un video altamente sp...
09/02/2017 - Come la nebbia ha cambiato la Terra - Una ricerca del Goddard Spaceflight Center mostra come l'addensarsi dell'atmosfera nell'era Archeana possa aver protetto il pianeta dando vita a un cl...
10/02/2017 - In attesa di Bennu si cercano troiani - Osiris-REX è al suo secondo anno di viaggio e, nell'attesa dell'incontro con l'asteroide Bennu, si dedica alla ricerca di possibili troiani terrestri ...
13/02/2017 - Goldstone dipinge il radar di 2017 BQ6 - Il radar di Goldstone immortala l'asteroide 2017 BQ6 durante il passaggio ravvicinato alla Terra avvenuto tra il 6 e 7 febbraio a 2.5 milioni di chilo...
08/03/2017 - Nessuna periodicità negli impatti terrestri - La datazione dei principali crateri da impatto presenti sulla Terra indica una mancanza di periodicità, il che esclude la presenza di stelle compagne ...
24/03/2017 - Polvere di luna per resistere alle lunghe notti - Al vaglio le possibili soluzioni per resistere a lungo alle freddissime e lunghe notti lunari: il suolo lunare potrebbe riservare piacevoli soluzioni...

Prossima diretta

Occhi al cielo di Maggio

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 06:08, T: 20:06
Distanza 1.00747 UA


Luna
S: 08:44, T: 23:36
Fase: 16% (Cresc.)

Satelliti principali

Accadde Oggi
Per oggi non risultano presenti particolari ricorrenze.

Gallery utenti

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui