L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Proto-ammassi globulari a 12 miliardi di anni luce

Proto-ammasso globulare osservato via Hubble Space TelescopeGli ammassi globulari sono di certo tra gli oggetti più belli del cielo ma anche i più misteriosi: palle di stelle estremamente compatte l'origine delle quali è una incognita, proprio come le popolazioni di stelle al loro interno. 

Per comprenderne l'origine occorrerebbe risalire all'inizio dell'universo, anche perché si tratta di oggetti la cui età raggiunge facilmente i dodici miliardi di anni. Il loro problema è la dimensione estremamente ridotta, soprattutto a grandi distanze, e la luminosità notevolmente bassa. 

La combinazione delle osservazioni di Hubble Space Telescope in survey Frontier Fields unitamente allo spettrografo MUSE installato al VLT ha consentito di elaborare immagini di lenti gravitazionali in cui gli oggetti "ingigantiti" sono proprio ammassi globulari, scovati in epoche risalenti a 11 o 12.5 miliardi di anni fa. Veri e propri proto-ammassi globulari che potrebbero dire molto anche in termini cosmologici, verificando innanzitutto la modalità di formazione stellare al loro interno e poi la partecipazione di questi oggetti al periodo della re-ionizzazione dell'universo.

La fonte è arXiv


Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
07/08/2017 - Mini-buchi neri che uccidono le stelle di neutroni - Nulla di comprovato, ma la presenza di mini-buchi neri di derivazione primordiale potrebbe spiegare tante cose: dai metalli pesanti alla mancanza di s...
20/07/2017 - Per Hubble, Marte e Phobos - Durante 22 minuti di ripresa di Marte, Hubble Space Telescope riesce a raccogliere la luce della piccolissima luna Phobos ripercorrendone il tratto or...
24/07/2017 - Supernovae da record - La supernova Ia più amplificata di sempre da un effetto di lente gravitazionale e una supernova di tipo II a 10 miliardi di anni luce da noi. ...
27/07/2017 - L'abbraccio tra Davide e Golia - Hubble Space Telescope immortala l'abbraccio gravitazionale tra la gigante NGC 1512 e la nana NGC 1510, mostrando come eventi simili siano il preludio...
30/07/2017 - Una luna nuova, oltre il Sistema Solare? - Sulle orme della prima esoluna mai scoperta: la luce proveniente dal transito di Kepler-1625 potrebbe portare con sé i segni del passaggio di un satel...
02/08/2017 - L'esopianeta WASP-121b ha una stratosfera - Il telescopio spaziale Hubble rivela la presenza di una stratosfera a circondare l'esopianeta WASP-121b....
27/07/2017 - Orione: tre popolazioni successive di stelle - I dati del VLT di ESO lasciano spazio all'ipotesi di formazione stellare a cascata: tre popolazioni di stelle distanziate, per nascita, da circa un mi...
09/08/2017 - Il buco nero strizza l'occhio a Einstein - Ancora conferme per la Relatività Generale: stavolta vengono dall'aderenza del moto della stella S2 rispetto alle previsioni durante l'orbita intorno ...
16/10/2017 - Un'onda "di luce": fusione di stelle di neutroni - Per la prima volta, una fusione di stelle di neutroni unisce l'astronomia gravitazionale a quella elettromagnetica. Un lampo e un'onda dalla galassia ...

Prossima diretta

International Physicists Network

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 07:25, T: 18:25
Distanza 0.99617 UA


Luna
S: 04:42, T: 17:36
Fase: 1% (Cal.)

PIANETI VISIBILI

Urano - Alt. 56°
Tramonta: 07:45Mappa

Nettuno - Alt. 20°
Tramonta: 03:56Mappa

Satelliti principali

ISS (ZARYA)
Accadde Oggi
  • (1786) - W. Herschel scopre NGC 206 in M31
Gallery utenti

Partner

International Physicist Network

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui