L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Le tempeste solari invisibili

Rappresentazione dei flussi invisibili dal Sole

Ci sono eventi che vedono il Sole indirizzare verso il nostro pianeta particelle altamente energetiche: i più violenti tra questi eventi sono le espulsioni di massa coronale (CME) che sempre più riescono a essere previste, il che è importante visto che le particelle così cariche provocano seri disturbi alle comunicazioni satellitari e anche agli astronauti in orbita. 

Ci sono degli eventi, poi, che non sono prevedibili poiché nascono da processi nascosti, tanto da essere chiamati CME invisibili. Oggi, uno studio basato sui dati di SOHO e di STEREO nonché su simulazioni portate avanti ai supercomputer in modo da verificare l'adeguatezza dei modelli alle osservazioni reali riesce a risalire ai processi stessi. 

A generare questi flussi di particelle verso l'esterno sarebbe la rotazione differenziale del Sole: trattandosi di corpo gassoso le varie latitudini ruotano a differenti velocità e questo genera delle torsioni dei campi magnetici, delle rotture e ricombinazioni. Simili accadimenti sono sufficienti a creare i CME invisibili osservati, nel periodo di circa due settimane appena, in silenzio e al riparo dagli occhi che osservano. Quando la tensione dei campi magnetici è sufficiente, allora si verifica l'espulsione di particelle a una velocità, tuttavia, molto inferiore a quella dei CME classici: 250-435 miglia orarie contro le 1800 miglia tipiche. 

Simili velocità non comportano i problemi tipici dei CME normali ma possono comunque alterare moderatamente le comunicazioni satellitari fornendo qualche disturbo.

La fonte è Space Physics

 


Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
30/04/2018 - LA NASCITA DELLE STELLE parte II - Nella fase finale della nascita di una stella, si va incontro a fasi turbolente e anche spettacolari che contribuiscono a celare la protostella nella ...
27/02/2018 - Proxima Centauri, il magnetismo che non ti aspetti - La stella madre del pianeta Proxima b è più simile al Sole di quanto ipotizzato finora: non si tratta di somiglianza fisica ma di presenza di un ciclo...
08/05/2018 - Onde di Rossby anche sul Sole? - Per un breve periodo, SDO e STEREO hanno consentito una visione congiunta a 360° del Sole, mostrando fenomeni molto simili alle onde di Rossby della T...
09/05/2018 - Corona solare, tra ferro e nanoflares - I dati ottenuti dal Solar Dynamics Observatory evidenziano una variazione nella composizione chimica della corona solare durante il ciclo di attività ...
14/03/2018 - L'origine extragalattica di un FRB - Una serie numerosissima di strumenti utilizzata per ottenere il punto di partenza di un Fast Radio Burst osservato, per la prima volta, nel 2012. La s...
30/04/2018 - Il campo magnetico sul ponte delle Nubi - Per la prima volta, tramite analisi dei segnali radio di galassie di background, un team di astronomi è riuscito a provare l'esistenza di un presunto ...
01/05/2018 - Il Sole, la nostra stella - Il Sole, la stella a noi più vicina, fonte di calore e di vita per il nostro pianeta. Struttura, caratteristiche e attività del Sole...

Prossima diretta

Occhi al Cielo di Giugno 2018

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Gallery utenti

Partner

Peter Pan Onlus

International Physicist Network

Rigel Astronomia

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui