L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

La miglior stima della quantità di gas molecolare

Galassie interagenti
 
Galassie interagenti
 
La Spitzer Adaptation of the Red-sequence Cluster Survey (SpARCS) ha combinato i dati dei più potenti telescopi per uno studio senza precedenti del gas molecolare presente in tre dei più distanti ammassi galattici mai trovati, risalenti a un universo di 4 miliardi di anni di età. 
Le prime osservazioni utilizzate sono quelle del Keck Observatory a Mauna Kea e del Very Large Telescope in Cile, per confermare spettroscopicamente la formazione stellare in undici delle galassie target. E' poi toccato a Hubble dare il proprio contributo, rivelando una diversità sorprendente nell'apparenza delle galassie alcune delle quali mostravano già un grande disco a spirale. 
Atacama Large Millimeter Array (ALMA) ha consentito di catturare l'emissione radio dal gas molecolare e di determinare l'ammontare dello stesso in ciascuna delle galassie, misurando quindi il combustibile presente per la formazione di stelle. 
Rispetto alle galassie più vicine, gli ammassi di galassie hanno mostrato una quantità di gas molecolare maggiore in rapporto al numero di stelle nelle galassie studiate il che ha aperto nuove questioni visto che una galassia che cade in un ammasso subisce interazioni che accelerano la formazione stellare. 
Le galassie degli ammassi dovrebbero produrre quindi più stelle rispetto alle galassie isolate, il che non è stato invece confermato. 
Potrebbe trattarsi di qualche disturbo proveniente dall'ambiente dell'ammasso oppure qualcosa legato ai processi derivanti dalla fusione negli ammassi: è ancora tutto da scoprire. 
Sta di fatto che quel che resta dallo studio è la migliore misurazione mai ottenuta della quantità di gas molecolare in ammassi galattici distanti. 
 
 

Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
31/07/2017 - Quattro quasar in posizione ideale - Uno studio della Iowa University fa luce sul meccanismo che determinò la fine della formazione stellare in galassie giganti: i quasar potrebbero aver ...
06/10/2017 - Una nube di neutroni che si riaccende - Una survey congiunta a diverse lunghezze d'onda riesce a mostrare come una nube di elettroni all'interno dell'ammasso Abell 1033 si sia riaccesa in se...
21/07/2017 - Nuove tracce di formazione stellare galattica - Attraverso lo studio infrarosso di 26 nubi, un team di astronomi riesce a unificare i modelli di formazione stellare: disco e getto vanno di moda anch...
27/07/2017 - L'abbraccio tra Davide e Golia - Hubble Space Telescope immortala l'abbraccio gravitazionale tra la gigante NGC 1512 e la nana NGC 1510, mostrando come eventi simili siano il preludio...
27/07/2017 - Orione: tre popolazioni successive di stelle - I dati del VLT di ESO lasciano spazio all'ipotesi di formazione stellare a cascata: tre popolazioni di stelle distanziate, per nascita, da circa un mi...
07/08/2017 - Campi magnetici contro l'efficienza stellare - Dalla polarizzazione dei filamenti a quella dei nuclei più densi di formazione stellare: il motivo della mancata efficienza nel processo che genera nu...
21/07/2017 - Relazione forte tra buco nero e forma galattica - Uno studio basato sulla forma delle galassie svela una relazione molto forte tra l'apertura dei bracci galattici e la massa del buco nero centrale...
25/07/2017 - Una lente che si fa in quattro - Dai dati della survey Pan-STARRS, per serendipity, esce un candidato a lente gravitazionale quadrupla, uno dei pochi casi finora osservati...
27/07/2017 - Galassie con il contributo esterno - Il materiale che compone le galassie maggiori deriva in larga parte dal contributo fornito dal vento galattico generato dalle esplosioni di supernova ...
31/07/2017 - Una supernova superluminosa che spazza metalli - Non sembra esserci relazione tra la metallicità di una galassia e la possibilità che al suo interno possano aver luogo supernovae superluminose....
08/08/2017 - I buchi neri sarebbero decine di milioni - Uno studio della UCI mostra come nella Galassia possano esistere decine di milioni di buchi neri di grande taglia. Pochi, però, si troverebbero in sis...
06/08/2017 - Un sistema di nubi equatoriale su Nettuno - Da Giugno a Luglio, osservato su Nettuno un sistema di nubi estremamente grande, duraturo e stranamente a latitudini molto basse. ...

Prossima diretta

International Physicists Network

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 07:25, T: 18:25
Distanza 0.99646 UA


Luna
S: 04:42, T: 17:36
Fase: 1% (Cal.)

PIANETI VISIBILI

Urano - Alt. 54.8°
Tramonta: 07:45Mappa

Nettuno - Alt. 35.1°
Tramonta: 03:56Mappa

Satelliti principali

ISS (ZARYA)
Accadde Oggi
  • (1786) - W. Herschel scopre NGC 206 in M31
Gallery utenti

Partner

International Physicist Network

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui