L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

La formazione planetaria intorno a HD 169142

Il disco di polvere intorno a HD 169142. ALMA (ESO/NAOJ/NRAO)/ Fedele et al.

Il disco di polvere intorno a HD 169142. ALMA (ESO/NAOJ/NRAO)/ Fedele et al.

L'immagine, ottenuta da Atacama Large Millimeter/Submillimeter Array (ALMA) mostra il disco di polvere che circonda la stella HD 169142 e proviene dalla radiazione millimetrica emanata dai grani di polvere. Anelli ben evidenziati e solcati da ampi spazi di vuoto risultano in grande dettaglio agli occhi di ALMA, specializzati nel gas freddo e nelle polveri di sistemi simili a questo. La stella si trova a 380 anni luce di distanza da noi ed ha una età di 6 milioni di anni. Si tratta di una Herbit Ae/Be due volte più massiccia del Sole e presenta bande di polvere separate da gap profondi, uno dei quali posto tra 32 e 56 UA dalla stella. Un altro disco è presente tra 0.16 e 0.48 UA più un terzo a circa 85 UA.

I solchi potrebbero essere dovuti alla turbolenza legata all'instabilità magnetorotazionale oppure alla fusione dei grani di polvere, ma più probabilmente si tratta di gap lasciati da protopianeti giganti

I protopianeti ripuliscono la propria orbita, eliminando gas e polveri e creando l'ordine che vediamo nell'immagine (ESO). 

HD 169142 in VBB. Credit Bertrang et al

HD 169142 in VBB. Credit Bertrang et al

Nel 2017 un nuovo studio tramite lo Zurich Imaging Polarimeter (ZIMPOL), un sottosistema di SPHERE, ha rivelato ulteriori dettagli nella natura del disco protoplanetario (arXiv, 24 novembre 2017). ZIMPOL ha consentito di osservare il disco a 3.5 UA dalla stella e di tracciarne i dettagli fino a 126 UA, confermando i precedenti risultati e rivelando indicazioni per interazioni pianeta-disco oltre a possibili ombre in movimento. 

Vengono rivelate sub-strutture complesse e irregolari nel disco interno e una superficie variabile, il che potrebbe essere spiegato con la presenza di tre giganti gassosi a 15, 35 e 45 UA dalla stella. Il gap che separa i due anelli principali non è anulare come precedentemente osservato ma ellittico, il che potrebbe essere dovuto a una inclinazione di 13 gradi.

 


Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
26/07/2018 - LA NASCITA DELLE STELLE parte II - Nella fase finale della nascita di una stella, si va incontro a fasi turbolente e anche spettacolari che contribuiscono a celare la protostella nella ...
26/07/2018 - Il quasar in ebollizione - ALMA analizza nei dettagli quello che, a oggi, è il quasar più luminoso dell'universo: una radiazione infrarossa riemessa dalle polveri talmente forte...
30/07/2018 - Metanolo in forma di gas nel disco di TW Hyd - Le antenne di ALMA scrutano a fondo il disco che circonda la giovane stella TW Hydrae scoprendo per la prima volta la presenza di metanolo in forma ga...
04/06/2018 - LA NASCITA DELLE STELLE parte I - La nascita delle stelle e' stato un argomento che solo negli ultimi anni ha avuto una evoluzione notevole grazie allo studio delle regioni di formazio...
06/06/2018 - I pianeti di Alfa Centauri per una lente nel 2028 - Le previsioni dicono che a maggio 2028 la stella Alfa Centauri curverà lo spazio davanti alla stella distante S5. Una ottima occasione per scoprire ul...
19/07/2018 - La stella che mangia i propri pianeti - Scienziati della University of Chicago osservano una composizione insolita in una stella simile al Sole che potrebbe far pensare al futuro di Mercurio...
31/05/2018 - Quanti pianeti in fascia abitabile? - Uno studio del CfA riprende i dati di Kepler per stabilire quanti siano i pianeti simil-terrestri a occupare zone vivibili, o pseudo tali, intorno all...
24/07/2018 - LENTE GRAVITAZIONALE - Uno degli strumenti più potenti per l'osservazione dell'universo primordiale è dato dalle lenti gravitazionali, effetti della Relatività Generale di E...
18/07/2018 - Modelli atmosferici fanno "vivere" Proxima-b - Le simulazioni di modelli atmosferici per il pianeta Proxima-b, elaborati ipotizzando orbita bloccata o risonanza 3:2, indicano la possibilità di un m...
23/07/2018 - TRAPPIST-1, tra formazione e composizione - Due studi paralleli mostrano la composizione dei pianeti del sistema di TRAPPIST-1 e il possibile processo di formazione dei sette pianeti che lo comp...
02/08/2018 - Sistema solare, nascita e composizione - Il Sistema Solare è il nostro sistema planetario: diamo una occhiata a come è nato, a come è composto e dove si trova all'interno della nostra Via Lat...
03/08/2018 - Nane brune, nascita a metà tra pianeta e stella - Uno studio mirato alla composizione chimica di 53 stelle compagne di nane brune mostra un processo di formazione di queste ultime che varia in base al...

Prossima diretta

Occhi al Cielo di Luglio 2018

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 06:20, T: 20:08
Distanza 1.01236 UA


Attività solare real time

Luna
S: 11:58, T: 23:21
Fase: 36% (Cresc.)

PIANETI VISIBILI

Marte - Alt. 21.3°
Tramonta: 04:03Mappa

Giove - Alt. 1.7°
Tramonta: 23:27Mappa(-PHEMU)

Saturno - Alt. 22°
Tramonta: 02:21Mappa

Urano - Alt. 4.7°
Tramonta: 12:20Mappa

Nettuno - Alt. 22.9°
Tramonta: 08:20Mappa

Satelliti principali

Accadde Oggi
  • (1744) - Nasce Pierre Mechain, scopritore di oggetti celesti
Gallery utenti

Partner

Peter Pan Onlus

International Physicist Network

Rigel Astronomia

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui