L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Il cuore pulsante di Iota Orionis

Rappresentazione di Iota Orionis

Iota Orionis è la stella più brillante della spada di Orione ed è un sistema binario molto massiccio, con componenti rappresentate da stelle di massa pari a 35 volte la massa del nostro Sole. Si pensava ad un sistema binario tranquillo, come tanti, e invece i dati del progetto di nanosatelliti BRITE (BRight Target Explorer) mostrano un periodico variare di luminosità. 

Lo studio, pubblicato su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, mostra una luminosità stabile nel 90% del tempo e repentine variazioni che fanno somigliare la curva di luce a un elettrocardiogramma, dando vita al nome "heartbeat system". 

Motivo? Il sistema vede orbite molto allungate con le stelle che passano molto tempo lontane salvo poi avvicinarsi ogni 30 giorni, durata del periodo orbitale. L'avvicinamento, rispetto alle masse, è così forte che le gravità in gioco allungano le stelle, le deformano, causando l'atipica variazione luminosa. 

Simili fenomeni sono utili anche per capire cosa avviene all'interno delle stelle, un po' come i terremoti servono a capire come sia fatta la Terra al suo interno.

La fonte è Phys.org


Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
28/06/2017 - Un sistema binario di buchi neri supermassicci - Ci sono voluti dodici anni di osservazione per valutare i minimi spostamenti, ma i due buchi neri supermassicci 0402+379 sono in effetti un sistema bi...
04/07/2017 - Scoperta la compagna di CW Leonis - A distanza di 17 anni, le anomalie riscontrate nella nebulosità espulsa dalla stella CW Leonis trovano una spiegazione: una stella compagna, una nana ...
12/07/2017 - L'inganno della stella invisibile sugli esopianeti - Una analisi dei dati di Kepler mostra come alcune stime effettuate sulla densità di esopianeti scoperti sia vittima di un errore legato all'esistenza ...
24/07/2017 - Supernovae da record - La supernova Ia più amplificata di sempre da un effetto di lente gravitazionale e una supernova di tipo II a 10 miliardi di anni luce da noi. ...
07/08/2017 - Il target di New Horizons potrebbe essere binario - Una occultazione stellare da parte di 2014 MU69 rivela una forma molto allungata per il KBO che verrà visitato dalla New Horizons, una forma compatibi...
07/08/2017 - Un sistema binario che si sdoppia - La stella che, finora, era creduta un sistema binario indicata con HD 64315 è in realtà un sistema più complesso, composto da almeno due sistemi binar...
28/06/2017 - Sono le stelle che fanno scintillare i quasar - Osservazioni radio e tramite il Keck mostrano come la luce dei quasar possa variare in seguito al passaggio attraverso globuli di idrogeno molecolare ...
05/07/2017 - Stelle iperveloci che vengono da lontano - Uno studio basato su simulazioni, e logica, mostra come le venti stelle iperveloci a oggi note possano avere con molta probabilità origine extragalatt...
06/07/2017 - La frammentazione nella nascita stellare - Osservato il moto del gas di ammoniaca all'interno di un filamento che sta dando vita a nuove stelle. Il Very Large Array fa un po' di luce sulla fram...
11/07/2017 - Nane brune freddissime e modelli: qualcosa non va - Osservazioni di Spitzer, Gemini e di altri telescopi su un campione di nane brune di Y Type mostra come i modelli esistenti si adattino soltanto agli ...
14/07/2017 - Il Sole è in media anche tra le stelle solari - I cicli solari che sembravano una anomalia della nostra stella sono in realtà un fenomeno dipendente da tasso di rotazione e luminosità, per tutte le ...
18/07/2017 - Ross 128, strani segnali di luce fatti in casa - Strane pulsazioni non polarizzate e quasi periodiche dalla nana rossa Ross 128: la soluzione in segnali provenienti da "vicini" satelliti geostazionar...
27/07/2017 - Orione: tre popolazioni successive di stelle - I dati del VLT di ESO lasciano spazio all'ipotesi di formazione stellare a cascata: tre popolazioni di stelle distanziate, per nascita, da circa un mi...
09/08/2017 - Quattro pianeti terrestri per tau Ceti - Un team di astronomi rivela la presenza di quattro pianeti terrestri intorno alla stella simil-solare tau Ceti, distante appena 12 anni luce. Due sono...
09/08/2017 - Una nuova classe di variabili, veloci e calde - Scoperte già nel 2013, alcune stelle sembravano simili alle variabili pulsanti ma osservazioni spettrografiche mostrano che la variabilità è legata al...

Prossima diretta

Occhi al Cielo

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 07:02, T: 19:02
Distanza 1.00245 UA


Luna
S: 12:00, T: 22:16
Fase: 29% (Cresc.)

Satelliti principali

ISS (ZARYA)
Accadde Oggi
  • (1992) - lanciata la Mars Observer (NASA)
Gallery utenti

Partner

International Physicist Network

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui