L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Formazione stellare nella rete cosmica

Rete cosmica

L'universo a grande scala si compone di galassie, materia oscura e gas ed è organizzato in una sorta di rete, con ampie zone di vuoto limitate da filamenti di galassie che si annodano in strutture più dense note come ammassi galattici. 

L'ambiente esterno forgia e determina l'evoluzione delle galassie e uno studio della University of California ha voluto andare a fondo analizzando le proprietà delle galassie in diversi ambienti, dai filamenti alle regioni periferiche degli ammassi fino alle zone centrali degli stessi. Il tutto, osservando la ragnatela cosmica a diverse epoche dal Big Bang

I dati, forniti da COSMOS, riguardano 40 mila galassie e presentano dati accuratissimi per ciascuna galassia individuale. Gli oggetti sono stati catalogati in base alle regioni di appartenenza tra ammassi, filamenti e regioni di vuoto. Ulteriore suddivisione è stata poi effettuata tra galassie centrali e galassie satellite

I ricercatori hanno misurato la formazione stellare in tutti questi gruppi catalogati verificando un declino dell'attività media spostandosi da regioni poco dense verso le regioni più dense. Il fatto sorprendente è stato verificare un declino molto intenso per le galassie satellite. La conclusione ci dice che la gran parte delle galassie satellite ha arrestato la formazione stellare in modo molto rapido negli ultimi 5 miliardi di anni, durante la caduta all'interno delle zone più dense, il che è facilmente spiegabile con il processo di ram-pressure stripping, con il quale le galassie in movimento all'interno di ambienti densi perdono più facilmente e più rapidamente il proprio gas, componente fondamentale per la formazione stellare. E' proprio la minor massa e la minore influenza gravitazionale di queste galassie a produrre una perdita di gas più efficiente. 

La fonte è Phys.org


Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
06/10/2017 - Una nube di neutroni che si riaccende - Una survey congiunta a diverse lunghezze d'onda riesce a mostrare come una nube di elettroni all'interno dell'ammasso Abell 1033 si sia riaccesa in se...
13/11/2017 - Il moto del gas dell'ammasso del Perseo - Hitomi, sebbene sia stato operativo per poco tempo, è riuscito a misurare la velocità del moto del gas caldo presente nell'ammasso galattico del Perse...
07/11/2017 - Il vaso di Pandora mostra 76 nuove UDG - Un nuovo censimento di galassie ultradiffuse UDG all'interno dell'ammasso Abell 2744 svela altri 76 oggetti. Nell'Ammasso si contano ora ben 2100 UDG...
30/10/2017 - Ricette di Cosmologia - I Buchi Neri - buchi neri la vittoria della gravita della materia...
13/11/2017 - LA NASCITA DELLE STELLE parte I - La nascita delle stelle e' stato un argomento che solo negli ultimi anni ha avuto una evoluzione notevole grazie allo studio delle regioni di formazio...
03/11/2017 - LA NASCITA DELLE STELLE parte II - Nella fase finale della nascita di una stella, si va incontro a fasi turbolente e anche spettacolari che contribuiscono a celare la protostella nella ...
16/11/2017 - Gaia1, un ammasso aperto di natura galattica - L'analisi spettrografica dell'ammasso aperto Gaia1, di recente scoperta, indica una natura galattica contrariamente a quanto ipotizzato finora. A parl...

Prossima diretta

Da Zero a Oort p.4

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 07:05, T: 16:47
Distanza 0.98819 UA


Attività solare real time

Luna
S: 06:41, T: 17:12
Fase: 1% (Cresc.)

Satelliti principali

Accadde Oggi
  • (1989) - lanciato COBE
Gallery utenti

Partner

International Physicist Network

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui