L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Due buchi neri troppo grandi per galassie nane

Buchi neri supermassicci in galassie nane ultracompatte

Buchi neri supermassicci in galassie nane ultracompatte

Nelle galassie come la nostra, la presenza di un buco nero supermassiccio si fa sentire ma, sebbene di grande massa, il rapporto tra buco nero e la massa totale della galassia arriva allo 0.01%, nel caso della Via Lattea.

Contrariamente a questo rapporto, esistono galassie le cui dimensioni sono ridottissime tanto da essere chiamate galassie nane ultracompatte. Tre in particolare si fanno ammirare per una caratteristica molto particolare: sebbene la quantità di materia posseduta sia lo 0.1% di quella della Via Lattea, al loro centro non c'è un buco nero "proporzionato" come il nostro ma un buco nero molto più massiccio. Una di queste galassie è nota già da tre anni mentre le altre due, VUCD3 e M59cO, entrambe appartenenti all'Ammasso della Vergine, si sono affiancate nell'ultimo periodo, sempre a opera dello stesso gruppo di scienziati della University of Utah. Il buco nero centrale di queste ultime due galassie occupa una porzione pari, rispettivamente, a 13% e 18%, sottendendo masse di 4.4 milioni di masse solari e di 5.8 milioni di masse solari.

I calcoli si basano sulle osservazioni effettuate tramite Gemini North Telescope, alle Hawaii, dotato di ottica adattiva al fine di eliminare le problematiche inserite dalla turbolenza atmosferica terrestre: si punta un laser a simulare una stella e se ne corregge la posizione in base a quella che dovrebbe avere. Tramite questo metodo è stato osservato il moto delle stelle delle due galassie ed è stata ottenuta la stima della enorme massa centrale, in grado di far "correre" in misura nettamente maggiore gli astri posti al centro.

Da cosa può derivare un oggetto così particolare, fermo restando che la presenza di buchi neri supermassicci in galassie così piccole potrebbe duplicare il numero di buchi neri supermassicci presenti nell'universo? Tutto spinge verso le collisioni galattiche: si tratterebbe di ciò che resta di galassie ben più grandi una volta avuta la peggio da incontri ravvicinati con galassie ancora maggiore. Gli strati esterni sarebbero stati strappati via dando vita a quanto vediamo oggi, un buco nero di dimensioni enormi rapportato a quanto rimasto della galassia di partenza. 

La fonte è The Astrophysical Journal

 


Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
24/05/2017 - Un oggetto vicino al buco nero di Cygnus A - Le osservazioni effettuate tramite il VLA mostrano per la prima volta la presenza di un oggetto molto vicino al buco nero della galassia Cygnus A, pro...
24/05/2017 - Buchi neri intermedi: più rari del previsto - Nonostante i mezzi per rintracciarle esistano, nessuna onda gravitazionale da fusione di buchi neri di massa intermedia è mai stata osservata fino a o...
31/05/2017 - Rapidi e intensi pasti per i buchi neri distanti - Una ricerca portata avanti da sei ricercatrici italiane mostra come il modello più calzante per spiegare l'enorme massa di buchi neri primordiali sia ...
31/05/2017 - L'orizzonte degli eventi esiste davvero - Uno studio basato sui dati della survey PanSTARRS ha voluto testare la teoria che vede al centro delle galassie non un buco nero con orizzonte degli e...
01/06/2017 - Terza onda gravitazionale per LIGO - Il 4 gennaio 2017 l'interferometro LIGO scova la terza onda gravitazionale: a determinarla, la fusione di due buchi neri per formarne uno di 49 masse ...
12/06/2017 - Una radiazione X dura fin troppo estesa - Contrariamente a quanto visto finora, la radiazione X più energetica di ESO428-G014 non proviene da una zona ristretta a ridosso del buco nero ma da u...
13/06/2017 - Buchi neri primordiali e materia oscura: no - Una ricerca di sorgenti X e radio all'interno della Galassia ridimensiona notevolmente la teoria che vede la materia oscura come totalmente composta d...
13/06/2017 - Nove lune piene a onde radio fino agli albori - La più dettagliata immagine dell'universo, seppur parziale, in onde radio viene dal Karl G. Jansky Very Large Array (VLA), con 384 ore di posa in una ...
14/06/2017 - I mini-aloni radio agli occhi del VLA - La sensibilità alle più tenui onde radio del VLA consente di osservare una struttura molto più complessa di quanto pensato al centro degli ammassi gal...
14/06/2017 - SOFIA caratterizza i tori intorno agli AGN - Osservazioni infrarosse della camera FORCAST a bordo di SOFIA mostrano le zone adiacenti ai buchi neri attivi, evidenziando una compattezza delle polv...
27/06/2017 - Buchi neri, tra massa intermedia e sistemi doppi - Due articoli approfondiscono il tema dei buchi neri: dalla caccia agli oggetti di massa intermedia ai sistemi doppi di buchi neri e la loro formazione...
28/06/2017 - Un sistema binario di buchi neri supermassicci - Ci sono voluti dodici anni di osservazione per valutare i minimi spostamenti, ma i due buchi neri supermassicci 0402+379 sono in effetti un sistema bi...
21/07/2017 - Relazione forte tra buco nero e forma galattica - Uno studio basato sulla forma delle galassie svela una relazione molto forte tra l'apertura dei bracci galattici e la massa del buco nero centrale...
07/08/2017 - Mini-buchi neri che uccidono le stelle di neutroni - Nulla di comprovato, ma la presenza di mini-buchi neri di derivazione primordiale potrebbe spiegare tante cose: dai metalli pesanti alla mancanza di s...
08/08/2017 - I buchi neri sarebbero decine di milioni - Uno studio della UCI mostra come nella Galassia possano esistere decine di milioni di buchi neri di grande taglia. Pochi, però, si troverebbero in sis...
09/08/2017 - Il buco nero strizza l'occhio a Einstein - Ancora conferme per la Relatività Generale: stavolta vengono dall'aderenza del moto della stella S2 rispetto alle previsioni durante l'orbita intorno ...
24/05/2017 - La simulazione migliore per spiegare la Galassia - Trenta simulazioni dettagliate come non mai per venire a capo della modalità di formazione delle galassie a spirale: tanti parametri da prendere in co...
25/05/2017 - Quasar ad altissimo tasso di formazione stellare - Forse svelati gli oggetti mancanti che, nelle prime fasi dell'universo, hanno portato alla presenza di galassie ritenute a oggi troppo massicce per i ...
07/06/2017 - Il torrido abbraccio di Abell115 - Scienziati della University of Colorado misurano una temperatura di 300 milioni F nella parte di scontro tra due ammassi di galassie che stanno forman...
26/06/2017 - Fusioni galattiche e morfologia - Riprendendo un articolo del 2014, una simulazione mostra come le fusioni galattiche non portino essenzialmente a galassie ellittiche. Dipende tutto da...
27/06/2017 - Un gruppo fossile disturbato - Il gruppo galattico di NGC 1132, che dovrebbe essere in quiete, risente di un nuovo evento finora sfuggito, riconducibile probabilmente a una nuova fu...
14/07/2017 - Galassie a diversa velocità di rotazione - Uno studio del SISSA mostra come la diversa velocità di rotazione delle galassie a spirale rispetto alle ellittiche sia legata al momento angolare del...
27/07/2017 - L'abbraccio tra Davide e Golia - Hubble Space Telescope immortala l'abbraccio gravitazionale tra la gigante NGC 1512 e la nana NGC 1510, mostrando come eventi simili siano il preludio...
25/05/2017 - L'analisi del gas nella galassia IC 432 - Osservazioni di SOFIA effettuate al centro della galassia IC 342 mostrano il tasso esistente tra il gas riscaldato dalle stelle già nate e il gas fred...
05/06/2017 - Vermin Galaxy transitata da una stella - Le immagini di Hubble mostrano un raro caso di transito di una stella su una galassia: nel 2020 la Vermin Galaxy sarà totalmente occultata dal disco d...
05/06/2017 - Dentro la Main Sequence Galaxy - Lo studio di 246 galassie ad alto tasso di formazione stellare per comprendere se alla base del burst sia la quantità di materiale disponibile oppure ...
09/06/2017 - Il più grande universo virtuale per Euclide - All'università di Zurigo hanno creato, in 80 ore di run di un super software, 25 miliardi di galassie virtuali per testare le possibilità osservative ...
12/06/2017 - Trilioni di oceani in un nucleo galattico - ALMA rivela transizioni di stato delle molecole di acqua a 670 micrometri, ed è la prima volta. Dal nucleo di una spirale vicina, trilioni di volte l'...
12/06/2017 - La radiogalassia dal passato rivelato - Dall'analisi dei getti di una radiogalassia, la storia della stessa: due getti interrotti e poi una fusione galattica che ha cambiato l'inclinazione...
13/06/2017 - Gaia1, un ammasso aperto di natura galattica - L'analisi spettrografica dell'ammasso aperto Gaia1, di recente scoperta, indica una natura galattica contrariamente a quanto ipotizzato finora. A parl...
22/06/2017 - Una galassia a disco morta troppo presto - Immagini di Hubble e VLT, unitamente a una lente gravitazionale molto forte, scovano una galassia che ha interrotto la produzione di stelle molto pres...
25/06/2017 - Una materia oscura in annichilazione rapida - La nostra Galassia sembrerebbe essere l'unico posto in cui si vedono segnali di annichilazione di materia oscura. A dirlo sono i dati di Fermi. ...
26/06/2017 - Software neurale per cogliere stelle in fuga - Un software che simula il cervello umano per scandagliare i dati di Gaia alla ricerca di stelle iperveloci, quelle che possono raccontarci la storia d...
03/07/2017 - Un nuovo componente per il gruppo di M81 - Scoperta una galassia nana sferoidale nel gruppo di M81: potrebbe essere una galassia satellite della galassia nana, già nota, BK5N...
07/07/2017 - Ricostruzione perfetta di una galassia curvata - La lente gravitazionale consente di osservare lontano ma distorce molto gli oggetti: una galassia distante 11 miliardi di anni luce è stata ricostruit...
12/07/2017 - Una reionizzazione iniziata molto presto - L'osservazione di diverse piccole galassie a formazione stellare avvolte in una nebbia di idrogeno neutro, insieme ad altre immerse in gas ionizzato, ...
14/07/2017 - Nuovo superammasso a 4 miliardi di anni luce - A 4 miliardi di anni luce, astronomi scovano un superammasso galattico finora passato inosservato nei Pesci. La rete cosmica si arricchisce di un nuov...
14/07/2017 - Una lente fino a 10 miliardi di anni luce - Un anello di Einstein per scoprire una galassia distante 10 miliardi di anni luce tramite il Telescopio Canarias. ...
17/07/2017 - 158 stelle e relative abbondanze chimiche - Per la prima volta sono state mappate 158 stelle appartenenti a una galassia nana nel Sagittario, in termini di abbondanze chimiche riguardanti sedici...
17/07/2017 - L'equilibrio tra gas in arrivo e stelle in uscita - Simulazioni alla Swinburne University of Technology mostrano come il punto di equilibrio tra la quantità di gas in entrata nelle prime galassie e il t...
18/07/2017 - Antichi impatti che hanno forgiato la Via Lattea - Una serie di asimmetrie osservate nei dati della Sloan Digital Sky Survey consente a un team della University of Kentucky di risalire alle cause che r...
19/07/2017 - Raggi gamma intrappolati nel centro galattico - Osservazioni spaziali di Fermi e terrestri di HESS mostrano un intasamento nel viaggio dei raggi cosmici altamente energetici con un alone gamma nel c...
21/07/2017 - La miglior stima della quantità di gas molecolare - La somma di osservazioni effettuate dai maggiori telescopi per ottenere la stima migliore della quantità di gas molecolare negli ammassi di galassie d...
25/07/2017 - Una lente che si fa in quattro - Dai dati della survey Pan-STARRS, per serendipity, esce un candidato a lente gravitazionale quadrupla, uno dei pochi casi finora osservati...
27/07/2017 - Galassie con il contributo esterno - Il materiale che compone le galassie maggiori deriva in larga parte dal contributo fornito dal vento galattico generato dalle esplosioni di supernova ...
31/07/2017 - Quattro quasar in posizione ideale - Uno studio della Iowa University fa luce sul meccanismo che determinò la fine della formazione stellare in galassie giganti: i quasar potrebbero aver ...
31/07/2017 - Una supernova superluminosa che spazza metalli - Non sembra esserci relazione tra la metallicità di una galassia e la possibilità che al suo interno possano aver luogo supernovae superluminose....
06/06/2017 - Esopianeti bollenti, gemelli diversi e inesistenti - Intorno alla stella KELT-9b, la più calda con un esopianeta scoperto, esiste un pianeta più caldo di tantissime altre stelle. Altri esopianeti mostran...
03/07/2017 - Grande Macchia Rossa sotto assedio - In attesa del flyby di Juno sopra la Grande Macchia Rossa, la tempesta di Giove viene osservata in infrarosso anche da Gemini North e dal Subaru...
11/07/2017 - Nane brune freddissime e modelli: qualcosa non va - Osservazioni di Spitzer, Gemini e di altri telescopi su un campione di nane brune di Y Type mostra come i modelli esistenti si adattino soltanto agli ...
09/08/2017 - Una nuova classe di variabili, veloci e calde - Scoperte già nel 2013, alcune stelle sembravano simili alle variabili pulsanti ma osservazioni spettrografiche mostrano che la variabilità è legata al...

Prossima diretta

Cassini: Missione Compiuta p.I

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 06:20, T: 20:07
Distanza 1.01231 UA


Luna
S: 00:50, T: 15:26
Fase: 22% (Cal.)

PIANETI VISIBILI

Giove - Alt. 10.5°
Tramonta: 22:21Mappa(-PHEMU)

Saturno - Alt. 25.8°
Tramonta: 01:33Mappa

Nettuno - Alt. 4.5°
Tramonta: 08:07Mappa

Satelliti principali

Accadde Oggi
  • (1744) - Nasce Pierre Mechain, scopritore di oggetti celesti
Gallery utenti

Partner

International Physicist Network

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui