L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Campo magnetico solare in alta atmosfera

Osservazioni multibanda in alta atmsofera solare
 
Per la prima volta, gli scienziati osservano in dettaglio il campo magnetico nell'alta atmosfera solare tramite polarizzazione della luce ultravioletta della stella. L'osservazione è stata resa possibile dal volo di 5 minuti del razzo CLASP, avvenuto il 3 settembre 2015, i cui dati mostrano le strutture della cromosfera e la regione di transizione, scoprendole più complicate di quanto atteso. 
Analizzando le caratteristiche della luce solare gli astronomi possono capire come questa sia emessa e come sia sottoposta a scattering nell'atmosfera solare, determinando le condizioni nell'atmosfera stessa. I campi magnetici sono fondamentali per l'attività solare e finora misurazioni precise erano state effettuate a livello di superficie solare, mentre l'atmosfera sopra la superficie era ancora terreno inesplorato.
 
La luce visibile è emessa dalla fotosfera ma quella ultravioletta è emessa e deviata nella cromosfera e nella regione di transizione: CLASP usa la Lyman-alfa nello spettro UV per capire come questo processo avvenga, derivando il campo magnetico della zona. 
La riga studiata è polarizzata: alcune caratteristiche di polarizzazione ben si sposano con quelle previste dai modelli teorici di scattering ma altre sono inattese, a indicare che le strutture dell'alta cromosfera e della regione di transizione sono più complesse. In particolare, la polarizzazione varia su scala di 10-20 arcosecondi (un centesimo-un cinquantesimo di raggio solare). Oltre allo scattering, i campi magnetici possono influenzare la polarizzazione e per studiare gli effetti il team ha osservato in tre diverse lunghezze d'onda in base all'intensità del campo magnetico necessaria a influenzare la Lyman-alfa (debole), il silicio ionizzato (media) e un altro tipo di Lyman-alfa del tutto indipendente dal campo magnetico. Le tre emissioni sono state studiate su quattro zone a diverso flusso magnetico mostrando come le prime due linee sono in effetti influenzate in termini di scattering dal campo magnetico contrariamente alla terza, che resta costante in termini di polarizzazione. 
Il campo magnetico, quindi, esiste nella zona di transizione e questa è la prima osservazione diretta.
 

 


Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
03/07/2017 - Grande Macchia Rossa sotto assedio - In attesa del flyby di Juno sopra la Grande Macchia Rossa, la tempesta di Giove viene osservata in infrarosso anche da Gemini North e dal Subaru...
03/07/2017 - Venere, un update atmosferico - Osservazioni dalle Hawaii e modelli sviluppati mostrano un importante ruolo giocato dal bromo e derivati nell'atmosfera di Venere...
05/07/2017 - La Luna subito dopo la formazione - Un modello sviluppato al Goddard Space Flight Center mostra quali potrebbero essere stati gli step che hanno portato la Luna ad apparire come oggi, da...
24/07/2017 - I venti notturni di Venere - L'analisi dei dati di Venus Express, e di VIRTIS in particolare, mostrano un pattern di venti molto più vario nel lato notturno di Venere, lasciando l...
27/07/2017 - Cassini, da Titano alla chimica prebiotica - Il ritrovamento nell'atmosfera di Titano della chimica prebiotica può dire molto sullo sviluppo della vita sul nostro pianeta. Nuovo successo di Cassi...
02/08/2017 - Venere del passato: possibilità di oceano - Le simulazioni portate avanti in Francia evidenziano che anche Venere, in passato, potrebbe aver ospitato un oceano di acqua superficiale, sotto deter...
02/08/2017 - L'esopianeta WASP-121b ha una stratosfera - Il telescopio spaziale Hubble rivela la presenza di una stratosfera a circondare l'esopianeta WASP-121b....
06/08/2017 - Un sistema di nubi equatoriale su Nettuno - Da Giugno a Luglio, osservato su Nettuno un sistema di nubi estremamente grande, duraturo e stranamente a latitudini molto basse. ...
28/06/2017 - Sole, si va verso il minimo - Il nostro Sole si appresta alla fase di minimo, prevista tra il 2019 e il 2020: conseguenze sulla protezione terrestre e anche sui detriti spaziali...
04/07/2017 - Il Sole che cambia - Novità dal Sole: lo strato a maggiore attività magnetica si assottiglia, la rotazione a 60° di latitudine rallenta mentre si studia l'origine dei flar...
13/07/2017 - Una regione attiva di passaggio - il Solar Dynamics Observatory della NASA riprende il transito di una enorme regione attiva presente a metà luglio sul disco solare...
14/07/2017 - Il Sole è in media anche tra le stelle solari - I cicli solari che sembravano una anomalia della nostra stella sono in realtà un fenomeno dipendente da tasso di rotazione e luminosità, per tutte le ...
17/07/2017 - La quiet corona durante un ciclo solare - Uno studio di nicchia, concentrato nella regione più calma della corona solare, con misurazioni prese per un ciclo solare quasi intero: una relazione ...
03/08/2017 - Corona solare, riscaldamento al ferro - I dati ottenuti dal Solar Dynamics Observatory evidenziano una variazione nella composizione chimica della corona solare durante il ciclo di attività ...
03/07/2017 - Esopianeti sotto pressione - Che le stelle rosse siano un po' troppo attive per la vita è cosa ormai nota. Uno studio della NASA mostra come questa difficoltà sia ancora più marca...
26/07/2017 - Aurore polari da ascoltare - E' vero, le aurore polari si accompagnano a suoni generati dal campo magnetico a soli 70 metri di altezza e non alle altezze in cui si generano le luc...
07/08/2017 - Campi magnetici contro l'efficienza stellare - Dalla polarizzazione dei filamenti a quella dei nuclei più densi di formazione stellare: il motivo della mancata efficienza nel processo che genera nu...

Prossima diretta

Occhi al Cielo

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 07:02, T: 19:02
Distanza 1.00245 UA


Luna
S: 12:00, T: 22:16
Fase: 29% (Cresc.)

Satelliti principali

ISS (ZARYA)
Accadde Oggi
  • (1992) - lanciata la Mars Observer (NASA)
Gallery utenti

Partner

International Physicist Network

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui