L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Campo magnetico solare in alta atmosfera

Osservazioni multibanda in alta atmsofera solare
 
Per la prima volta, gli scienziati osservano in dettaglio il campo magnetico nell'alta atmosfera solare tramite polarizzazione della luce ultravioletta della stella. L'osservazione è stata resa possibile dal volo di 5 minuti del razzo CLASP, avvenuto il 3 settembre 2015, i cui dati mostrano le strutture della cromosfera e la regione di transizione, scoprendole più complicate di quanto atteso. 
Analizzando le caratteristiche della luce solare gli astronomi possono capire come questa sia emessa e come sia sottoposta a scattering nell'atmosfera solare, determinando le condizioni nell'atmosfera stessa. I campi magnetici sono fondamentali per l'attività solare e finora misurazioni precise erano state effettuate a livello di superficie solare, mentre l'atmosfera sopra la superficie era ancora terreno inesplorato.
 
La luce visibile è emessa dalla fotosfera ma quella ultravioletta è emessa e deviata nella cromosfera e nella regione di transizione: CLASP usa la Lyman-alfa nello spettro UV per capire come questo processo avvenga, derivando il campo magnetico della zona. 
La riga studiata è polarizzata: alcune caratteristiche di polarizzazione ben si sposano con quelle previste dai modelli teorici di scattering ma altre sono inattese, a indicare che le strutture dell'alta cromosfera e della regione di transizione sono più complesse. In particolare, la polarizzazione varia su scala di 10-20 arcosecondi (un centesimo-un cinquantesimo di raggio solare). Oltre allo scattering, i campi magnetici possono influenzare la polarizzazione e per studiare gli effetti il team ha osservato in tre diverse lunghezze d'onda in base all'intensità del campo magnetico necessaria a influenzare la Lyman-alfa (debole), il silicio ionizzato (media) e un altro tipo di Lyman-alfa del tutto indipendente dal campo magnetico. Le tre emissioni sono state studiate su quattro zone a diverso flusso magnetico mostrando come le prime due linee sono in effetti influenzate in termini di scattering dal campo magnetico contrariamente alla terza, che resta costante in termini di polarizzazione. 
Il campo magnetico, quindi, esiste nella zona di transizione e questa è la prima osservazione diretta.
 

 


Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
03/11/2017 - LA NASCITA DELLE STELLE parte II - Nella fase finale della nascita di una stella, si va incontro a fasi turbolente e anche spettacolari che contribuiscono a celare la protostella nella ...
10/10/2017 - Corona solare, tra ferro e nanoflares - I dati ottenuti dal Solar Dynamics Observatory evidenziano una variazione nella composizione chimica della corona solare durante il ciclo di attività ...
30/10/2017 - Ricette di Cosmologia - I Buchi Neri - buchi neri la vittoria della gravita della materia...
15/11/2017 - Van Allen: chi accelera gli elettroni? - Le due sonde Van Allen Probes aumentano gli indizi per la caccia a chi accelera le particelle nelle fasce ionizzate che circondano la Terra...

Prossima diretta

Da Zero a Oort p.4

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 07:05, T: 16:47
Distanza 0.98819 UA


Attività solare real time

Luna
S: 06:41, T: 17:12
Fase: 1% (Cresc.)

Satelliti principali

Accadde Oggi
  • (1989) - lanciato COBE
Gallery utenti

Partner

International Physicist Network

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui