L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Campo magnetico solare in alta atmosfera

Osservazioni multibanda in alta atmsofera solare
 
Per la prima volta, gli scienziati osservano in dettaglio il campo magnetico nell'alta atmosfera solare tramite polarizzazione della luce ultravioletta della stella. L'osservazione è stata resa possibile dal volo di 5 minuti del razzo CLASP, avvenuto il 3 settembre 2015, i cui dati mostrano le strutture della cromosfera e la regione di transizione, scoprendole più complicate di quanto atteso. 
Analizzando le caratteristiche della luce solare gli astronomi possono capire come questa sia emessa e come sia sottoposta a scattering nell'atmosfera solare, determinando le condizioni nell'atmosfera stessa. I campi magnetici sono fondamentali per l'attività solare e finora misurazioni precise erano state effettuate a livello di superficie solare, mentre l'atmosfera sopra la superficie era ancora terreno inesplorato.
 
La luce visibile è emessa dalla fotosfera ma quella ultravioletta è emessa e deviata nella cromosfera e nella regione di transizione: CLASP usa la Lyman-alfa nello spettro UV per capire come questo processo avvenga, derivando il campo magnetico della zona. 
La riga studiata è polarizzata: alcune caratteristiche di polarizzazione ben si sposano con quelle previste dai modelli teorici di scattering ma altre sono inattese, a indicare che le strutture dell'alta cromosfera e della regione di transizione sono più complesse. In particolare, la polarizzazione varia su scala di 10-20 arcosecondi (un centesimo-un cinquantesimo di raggio solare). Oltre allo scattering, i campi magnetici possono influenzare la polarizzazione e per studiare gli effetti il team ha osservato in tre diverse lunghezze d'onda in base all'intensità del campo magnetico necessaria a influenzare la Lyman-alfa (debole), il silicio ionizzato (media) e un altro tipo di Lyman-alfa del tutto indipendente dal campo magnetico. Le tre emissioni sono state studiate su quattro zone a diverso flusso magnetico mostrando come le prime due linee sono in effetti influenzate in termini di scattering dal campo magnetico contrariamente alla terza, che resta costante in termini di polarizzazione. 
Il campo magnetico, quindi, esiste nella zona di transizione e questa è la prima osservazione diretta.
 

 


Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
28/02/2017 - Ha ancora senso il concetto di fascia abitabile? - La presenza di vulcani e del conseguente idrogeno vulcanico potrebbe allargare la fascia di abitabilità di una stella. Ma stiamo ancora parlando di fa...
15/03/2017 - Venti verticali su Venere osservati da Terra - Osservati per la prima volta, e da Terra, venti perpendicolari all'equatore venusiano. Un nuovo tassello per andare a capire i processi alla base dell...
20/03/2017 - Alla ricerca di regole per le tempeste marziane - Le tempeste su Marte sono ben note ma alcune lasciano sul pianeta rosso segni molto caratteristici. E' possibile estrarre delle regole in termini di l...
22/03/2017 - Crateri perennemente in ombra su Cerere - Una storia molto dinamica in termini di inclinazione assiale per il pianeta nano Cerere. Nonostante queste variazioni, alcune regioni non sembrano ave...
27/03/2017 - Castelli di sabbia su Titano: solide realtà - La sabbia di Titano è nettamente diversa da quella terrestre: si elettrifica molto, rimanendo compatta per settimane o mesi. Un castello di sabbia dur...
30/03/2017 - Una scia di dune per MRO - Il Mars Reconnaissance Orbiter riprende un campo di dune presente all'interno del picco centrale di un bacino di 35 chilometri di diametro. ...
31/03/2017 - Come Marte ha perso la propria atmosfera - I dati di MAVEN consentono una ricostruzione della perdita atmosferica del pianeta rosso Marte: dall'argon, gas nobile, indicazioni fondamentali per c...
03/04/2017 - Proxima Centauri-b sotto le intemperie - Nuovi modelli atmosferici mostrano come il pianeta terrestre a noi più vicino, al di là del Sistema Solare, sia sottoposto a stress atmosferici troppo...
04/04/2017 - Abitabilità di TRAPPIST, si torna sulla Terra - Dopo l'esaltazione iniziale si torna a fare in conti con quanto già si sapeva: le nane rosse trattano molto male i pianeti vicini. Intensi flare altam...
07/04/2017 - No, Cerere non si comporta da cometa - Non è questione di distanza dal Sole, Cerere non si comporta come le comete. A causare l'esosfera temporanea sul pianeta nano è l'attività solare...
07/04/2017 - Atmosfera intorno a una superTerra - Per la prima volta un involucro gassoso è stato osservato intorno a un pianeta di tipo SuperTerra: si trova a 39 anni luce nella Vela. ...
10/04/2017 - Urano, tra anelli e aurore - Una immagine composita derivante dalle foto di Hubble e della Voyager 2 per mostrare il pianeta Urano in tutta la sua bellezza, tra anelli e aurore...
11/04/2017 - Ioni di metallo anche su Marte, lo dice MAVEN - La sonda MAVEN osserva in via diretta la presenza di particelle metalliche elettricamente cariche: si tratta della prima detection di un risultato att...
11/04/2017 - Una Grande Macchia Fredda per Giove - Una nuova Grande Macchia per Giove, fredda e presente da almeno quindici anni. Subisce variazioni in forma e densità rilevanti, ma si tratta di una Ma...
13/04/2017 - Vita sui pianeti con due stelle da orbitare - Uno studio basato su dati simulati mostra come la vita sia possibile anche su pianeti di taglia terrestre in orbita intorno a sistemi binari di stelle...
09/05/2017 - Quella non è una nana bruna, ma un pianeta - Un oggetto che finora è stato ritenuto una nana bruna si scopre con maggior probabilità come gigante gassoso solitario: ottima opportunità per studiar...
12/05/2017 - Un Nettuno caldo con atmosfera primordiale - Un team di NASA e Exeter rivela l'atmosfera di un esopianeta a 430 anni luce di distanza: Hat-P-26b è un Nettuniano caldo la cui atmosfera è primordia...
16/05/2017 - Il flusso dei venti magnetizzati di HAT-P-7b - Attraverso il movimento del punto più caldo dell'atmosfera del gigante gassoso HAT-P-7b, gli scienziati riescono a fissare dei paletti nella forza del...
16/05/2017 - Modelli atmosferici fanno "vivere" Proxima-b - Le simulazioni di modelli atmosferici per il pianeta Proxima-b, elaborati ipotizzando orbita bloccata o risonanza 3:2, indicano la possibilità di un m...
16/05/2017 - KELT-11b: un mondo di polistirolo - La survey KELT scova un pianeta la cui massa è un quinto di quella gioviana ma più grande del 40% rispetto a Giove. Un pianeta "gonfiato" che può dire...
16/05/2017 - Svelata l'origine dei flash dalla Terra - Presenti nelle immagini di DSCOVR così come in quelle della sonda Galileo, i flash che appaiono sulla Terra derivano dal riflesso operato da cristalli...
03/03/2017 - Migliorare la previsione di space weather - La potenza di calcolo presente negli osservatori terrestri potrebbe essere la chiave di volta per prevedere l'ondata di particelle cariche proveniente...
03/03/2017 - Il lavoro delle onde di Alfven sulla corona - Immagini ad altissima risoluzione riescono a mostrare le oscillazioni del campo magnetico solare, le famose onde di Alfven, in grado di riscaldare la ...
15/03/2017 - Van Allen: buone notizie dalla fascia interna - La più interna delle fasce di Van Allen risulta meno energetica di quanto ipotizzato fino ad oggi: gli elettroni relativistici sono presenti, infatti,...
27/03/2017 - Onde di Rossby anche sul Sole? - Per un breve periodo, SDO e STEREO hanno consentito una visione congiunta a 360° del Sole, mostrando fenomeni molto simili alle onde di Rossby della T...
29/03/2017 - Da micro campi magnetici a flare solari - Sempre aperta la caccia al processo di formazione dei flare solari: principali imputati in uno studio del NJIT Center for Solar Terrestrial Research s...
04/04/2017 - Tre flare di medio livello per SDO - Tra il 2 e il 3 aprile, il Solar Dynamics Observatory immortala tre flare di classe M sul disco solare. Immagini al solito tempestive e spettacolari....
11/04/2017 - Quando il Sole impoverisce la ionosfera - L'attività solare fa aumentare il numero di particelle cariche nella nostra ionosfera ma uno studio recente mostra anche la privazione di qualsiasi fo...
27/04/2017 - Cambia la scala ma non il processo nel Sole - Uno studio condotto dal Goddard e dalla Durham University mostra come i getti coronali e le espulsioni di massa coronale siano in realtà fenomeni inne...
08/05/2017 - L'origine dell'ossigeno molecolare della 67P - Un ingegnere chimico specializzato in chip per computer e smartphone trova la soluzione all'origine dell'ossigeno molecolare sulla cometa 67P: questio...
09/05/2017 - Le tempeste solari invisibili - Una simulazione e i dati di STEREO e di SOHO forniscono la giusta spiegazione all'invio, da parte del Sole, di particelle energetiche prive di qualsia...
22/05/2017 - Simulazioni alla ricerca della previsione del Sole - La previsione dello Space Weather è sempre più importante: nuovi modelli matematici complessi spacchettano il campo magnetico solare giungendo a buone...
07/03/2017 - Vento magnetico slegato dalla massa - Una ricerca della James Madison University mostra come il vento generato dal disco di accrescimento di un buco nero dipenda dal campo magnetico e non ...
21/03/2017 - Non basta un cono: un carosello per le pulsar - Elaborato un nuovo modello per spiegare l'emissione radio da parte delle pulsar: non è sufficiente un cono di radiazione proveniente dai poli magnetic...
22/03/2017 - Campi magnetici giganti intorno agli ammassi - Nello spettro radio, trovati i campi magnetici estesi più grandi finora mai osservati. Si trovano intorno agli ammassi galattici e determinano e risul...
27/03/2017 - Impennata di ossigeno per le Van Allen Probes - La seconda sonda Van Allen capta un aumento repentino nell'energia delle particelle di ossigeno: le simulazioni riescono a spiegare cosa sia in realtà...
18/04/2017 - Spiegata la magnetizzazione delle rocce lunari - Uno studio del team ARES della NASA, pubblicato su Earth and Planetary Science Letters, giunge a una simulazione del nucleo lunare perfettamente in li...
20/04/2017 - Cosa alimenta i getti dai buchi neri supermassicci - Analisi del Max Planck Institute basate su dati ottenuti dal Very Large Baseline Array mostrano come siano i campi magnetici di piccola scala a innesc...
24/04/2017 - Eliosfera a forma cometaria? Sembra di no - I dati congiunti delle Voyager, di IBEX e di Cassini sembrano donare all'eliosfera una forma decisamente più sferica di quanto non sia stato ritenuto ...
15/05/2017 - Il campo magnetico sul ponte delle Nubi - Per la prima volta, tramite analisi dei segnali radio di galassie di background, un team di astronomi è riuscito a provare l'esistenza di un presunto ...
26/05/2017 - Giove, uno sconosciuto nei dati di Juno - Aurore polari alimentate da Io, una atmosfera turbolenta fino a strati molto profondi e un nucleo solido che sembra mancare: i primi dati di Juno su G...
27/04/2017 - Newton e Einstein per nuovi calcoli orbitali - Uno studio mette insieme per la prima volta gli effetti relativistici e newtoniani derivanti dalle masse di Sole e Giove per verificare gli effetti su...
09/05/2017 - Francesco Bianchini: astronomia da pavimento - Proiettare la luce dei corpi celesti sul pavimento fu il cavallo di battaglia di Francesco Bianchini: biografia e opere dell'astronomo nato a Verona n...

Prossima diretta

Il sistema di Epsilon Eri

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 05:40, T: 20:35
Distanza 1.01333 UA


Luna
S: 06:29, T: 21:16
Fase: 1% (Cresc.)

PIANETI VISIBILI

Giove - Alt. 41.7°
Tramonta: 03:36Mappa(-PHEMU)

Saturno - Alt. 7.8°
Tramonta: 07:15Mappa

Satelliti principali

ISS (ZARYA)
Accadde Oggi
  • (1969) - rientro dell'Apollo 10
Gallery utenti

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui