L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Buchi neri precoci aiutati da galassie vicine

Rappresentazione di buchi neri supermassicciIl fatto che l'universo primordiale presenti galassie che ospitano buchi neri centrali supermassicci, con masse di miliardi di masse solari, è ancora un mistero: strutture simili dovrebbero richiedere tempi molto più lunghi di quelli osservati per formarsi, e invece sono lì, visibili (indirettamente). 

Nel tempo di soluzioni ne sono state fornite diverse e oggi, a queste, si aggiunge una simulazione che riprende una teoria enunciata già nel 2008.

Le prima strutture nell'universo si sono formate a partire da plasma di idrogeno ed elio e in tali cirostanze la formazione stellare era molto attiva, il che andava ad inibire l'accumulo di materia al centro galattico e quindi l'accrescimento di buchi neri.  Cosa può ovviare a questo problema? La radiazione di galassie vicine, radiazione in grado di inibire la formazione stellare nella galassia in esame e consentire al materiale di sprofondare verso il centro andando ad alimentare sempre più la massa del buco nero centrale. 

Ma come devono essere queste galassie vicine, per avere una radiazione tale da far questo? Le simulazioni abbassano notevolmente le esigenze: una radiazione sufficiente potrebbe venire da galassie ben più piccole di quanto ipotizzato finora, il che potrebbe essere una buona strada da percorrere.

La fonte è Media INAF


Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
26/03/2018 - Il buco nero che blocca la formazione stellare - Francesco Tombesi, ricercatore alla NASA e associato INAF, insieme al suo team di astrofisici, è riuscito a dare una spiegazione all'interruzione dell...
23/05/2018 - Ancora su 3C 279, il burst gamma più potente - Un video su gentile concessione di Youtube per rappresentare il burst gamma più potente, proveniente dal blazar 3C 279...
19/03/2018 - Follow up di ASASSN-14li - A fine 2014 un buco nero ha divorato una stella: osservazioni successive mostrano i dettagli della dinamica dell'evento distruttivo...
14/03/2018 - L'origine extragalattica di un FRB - Una serie numerosissima di strumenti utilizzata per ottenere il punto di partenza di un Fast Radio Burst osservato, per la prima volta, nel 2012. La s...
10/04/2018 - Terza onda gravitazionale per LIGO - Il 4 gennaio 2017 l'interferometro LIGO scova la terza onda gravitazionale: a determinarla, la fusione di due buchi neri per formarne uno di 49 masse ...
07/05/2018 - Sistema solare, nascita e composizione - Il Sistema Solare è il nostro sistema planetario: diamo una occhiata a come è nato, a come è composto e dove si trova all'interno della nostra Via Lat...
17/04/2018 - LA NASCITA DELLE STELLE parte I - La nascita delle stelle e' stato un argomento che solo negli ultimi anni ha avuto una evoluzione notevole grazie allo studio delle regioni di formazio...
30/04/2018 - LA NASCITA DELLE STELLE parte II - Nella fase finale della nascita di una stella, si va incontro a fasi turbolente e anche spettacolari che contribuiscono a celare la protostella nella ...
30/04/2018 - Il campo magnetico sul ponte delle Nubi - Per la prima volta, tramite analisi dei segnali radio di galassie di background, un team di astronomi è riuscito a provare l'esistenza di un presunto ...
25/04/2018 - Fusioni galattiche e morfologia - Riprendendo un articolo del 2014, una simulazione mostra come le fusioni galattiche non portino essenzialmente a galassie ellittiche. Dipende tutto da...

Prossima diretta

Occhi al Cielo di Giugno 2018

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Gallery utenti

Partner

Peter Pan Onlus

International Physicist Network

Rigel Astronomia

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui