L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Aurore polari da ascoltare

Aurore polari riprese dalla Expedition 52

Aurore polari riprese dalla Expedition 52

Un video che di certo non passerà alla storia per bellezza, ma è utile. 

Ciò che si sente è il crepitio delle Luci del Nord ottenute dai ricercatori. Da sempre i racconti popolari parlano di suoni ascoltati in concomitanza delle aurore polari ma gli scienziati non hanno mai dato peso: le luci si formano ad altezze tra 80 e 150 chilometri e da lì i suoni non possono arrivare a Terra. Sarà, quindi, suggestione. 

Unto K. Laine ha voluto indagare sul fenomeno a fine millennio scorso e in un decennio ha raccolto diverse registrazioni: nel 2011 ha utilizzato tre microfoni in posti diversi e un misuratore di campo magnetico per localizzare l'origine dei suoni a soli 70 metri di altezza. Nel 2016, lo stesso Laine ha presentato l'ipotesi di inversione alla conferenza internazionale dedicata all'acustica: la proposta vede i suoni generarsi quando la tempesta magnetica causa uno strato di inversione nella temperatura a circa 75 metri. Nuovi calcoli sembrano avvalorare il modello.

Rappresentazione, Erg Science TeamA inizio 2018 un risultato del satellite giapponese Erg (lanciato nel 2016) ha fatto luce sulle aurore pulsanti, fenomeni luminosi di centinaia di chilometri dalla ritmica illuminazione. L'andamento ritmico sarebbe creato dall'interazione in magnetosfera di elettroni e di chorus waves, un tipo di onda di plasma udibile se le frequenze vengono trasposte a livelli adatti all'orecchio umano, ovviamente. 

Queste onde si formano all'equatore e vanno a eccitare gli elettroni sul loro cammino. Trasportati fino ai poli, gli elettroni cadono raggiungendo i gas atmosferici e generando i fenomeni luminosi. 


Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
16/02/2018 - Ricette di Cosmologia - I Buchi Neri - buchi neri la vittoria della gravita della materia...
14/12/2017 - Van Allen: chi accelera gli elettroni? - Le due sonde Van Allen Probes aumentano gli indizi per la caccia a chi accelera le particelle nelle fasce ionizzate che circondano la Terra...
09/02/2018 - MMS osserva i dettagli del campo magnetico - Per la prima volta, la costellazione di satelliti MMS osserva in dettaglio la riconnessione magnetica in orbita terrestre. ...
10/01/2018 - L'origine extragalattica di un FRB - Una serie numerosissima di strumenti utilizzata per ottenere il punto di partenza di un Fast Radio Burst osservato, per la prima volta, nel 2012. La s...

Prossima diretta

Da Zero a Oort p.10

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 06:59, T: 17:48
Distanza 0.98885 UA


Attività solare real time

Luna
S: 08:59, T: 21:30
Fase: 16% (Cresc.)

Satelliti principali

Accadde Oggi
  • (1956) - Cade un meteorite di 2 chilogrammi a Sinnai (CA)
Gallery utenti

Partner

Peter Pan Onlus

International Physicist Network

Rigel Astronomia

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui