L'ASTRONOMIA PER PASSIONE

  
  
  
Login  -  Registrati  -  Dimenticato i dati?

Alla ricerca di regole per le tempeste marziane

Superficie marzianaUna grande pazienza quella degli scienziati del CfA che hanno ripreso tutte le immagini ottenute dal Mars Global Surveyor e non solo, ottenute tra il 1999 e il 2006, per cercare di definire al meglio le tempeste di Marte e di estrarre delle regole in grado di descriverle in maniera più completa di quanto non si possa fare oggi. 
Conosciamo le tempeste di Marte e sappiamo che possono essere locali oppure globali, con conseguenze che vanno dalla totale sparizione osservativa delle strutture superficiali fino a un riscaldamento planetario. Sappiamo molto poco, però, della distribuzione sulla superficie del pianeta, sulle frequenze, sulla stagionalità
I nuovi dati, comprensivi della tempesta globale di Giugno 2001, mostrano 3955 "textured dust storms" durante il periodo analizzato: si tratta di quelle tempeste che lasciano segni visibili sul suolo, come ad esempio campi di dune. Gli scienziati hanno marcato a mano la posizione di ciascuna struttura legata alla tempesta e hanno provveduto a creare tre categorie: 
  • "pebbled", caratterizzate da una apparenza granulare e indicative di forti turbolenze, 
  • "puffy", caratterizzate da una apparenza a bolle, nebulare, indicativa di moti verticali,
  • "plume", caratterizzate da strutture allungate e parallele, indicative di forti venti orizzontali. 
Ciò che è risultato è un fenomeno di stagionalità e territorialità per queste tre distinte clasificazioni: le "puffy" sono prevalenti a basse latitudini e potrebbero essere il risultato dei moti convettivi. Le "pebbled" sono più frequenti a media latitudine sud, legato forse a zone più turbolente. Ci sono quindi dei link: basta scoprirli.
 
La fonte è Phys.org

Forse potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:
18/11/2017 - Da dove viene l'acqua sulla Terra? - L'arrivo dell'acqua sulla Terra è ancora un momento da spiegare e individuare. Asteroidi o comete? Anche la formazione di Giove potrebbe aver influito...
10/11/2017 - Da Schrödinger ai dinosauri passando per la Luna - Dallo studio di un cratere lunare sarebbe possibile risalire alla storia di un cratere terrestre, lo stesso che viene visto come resto dell'impatto le...

Prossima diretta

Da Zero a Oort p.4

Per i più piccoli

Astropillola

Cielo di oggi(Dettagli)

Sole
S: 07:06, T: 16:45
Distanza 0.98798 UA


Attività solare real time

Luna
S: 07:38, T: 17:48
Fase: 1% (Cresc.)

PIANETI VISIBILI

Urano - Alt. 56.8°
Tramonta: 04:28Mappa

Nettuno - Alt. 23.9°
Tramonta: 00:44Mappa

Satelliti principali

Accadde Oggi
  • (1972) - lanciato SAS-2 per l'astronomia delle alte energie
Gallery utenti

Partner

International Physicist Network

Media Sponsor

SIAMO IN DIRETTA

Da questo momento puoi accedere alla nostra diretta. Controlla il riquadro sulla destra per aggiungerti alla AstroChat.

ALERT ISS!

La Stazione Spaziale Internazionale sta passando nel cielo in questo momento. Per maggiori informazioni cliccare qui